Dialetto quasi Cegliese.

W il Corpo Forestale!

Da Senzacolonnenews. Personale del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Ostun iha proceduto al sequestro di una discarica non autorizzata, in Contrada Palazzo nell’Agro di Ceglie Messapica. Il sito si sviluppa su due distinte aree, una di circa 3.000 mq e l’altra di circa 6000 mq. Sulla prima lo smaltimento illecito di rifiuti costituiti da sfridi di demolizione edile, terre e rocce da scavo, rifiuti vegetali, materiale plastico, veniva effettuato attraverso lo sversamento in una grossa buca presente nel terreno che di volta in volta veniva ricoperta di terra.

Sulla seconda area, invece, era stato realizzato, spianando detriti rinvenienti da attività edile, terre e rocce da scavo, un enorme piazzale che veniva utilizzato per la movimentazione e lo scarico dei rifiuti. Sugli scarichi successivi sono in corso le indagini per verificare eventuali corresponsabilità con il proprietario dell’area da parte di terze persone che si sono servite della discarica abusiva per lo smaltimento illecito dei rifiuti.

I forestali hanno proceduto al sequestro dell’intera area e a denunciare a piede libero il proprietario del terreno, tale F.M., per “abbandono e deposito incontrollati di rifiuti sul suolo e nel suolo”, e per “aver realizzato e gestito una discarica non autorizzata di rifiuti pericolosi e non”, nonché per aver realizzato un piazzale in un terreno agricolo Del sequestro è stato informato il magistrato di turno.

Qua sotto la località Palazzo, più o meno in prossimità dei siti sequestrati.

Le informazioni si susseguono. A quanto pare l’altra sera a Ceglie Messapica c’è stato un intervento chiaro, diretto e franco da parte di un altissimo esponente della Chiesa Cattolica il quale senza tanti giri di parole e riferendosi ad un signore di cui ha profferito nome e cognome ha detto chiaramente che la Chiesa non si presta a bassi e squallidi tentativi di strumentalizzazione politica.

Questo signore mi ha chiesto di rimuovere alcuni commenti che si riferivano a questa vicenda. L’ho fatto con la promessa di ricevere a breve la sua versione dei fatti. Sono le 9,00 ed ancora non ho ricevuto nessun comunicato. Aspetto un altro po’ e poi ripubblico TUTTI i commenti ricevuti.

Siamo unici, ci consacra pure Wikipedia.

Dobbiamo ringraziare in primo luogo l’indimenticato Pietro Gatti.

“ll dialetto parlato a Ceglie Messapica è un idioma irto e arcaico, chiuso in un’enclave, o meglio al discrimine tra diverse aree linguistiche […] sicché ha goduto nel tempo di una propria insularità che l’ha preservato da contaminazioni massificanti e imbastardimenti consumistici[12]. I vocaboli usati sono nella maggioranza tarantini, ma la sua cadenza rimanda molto spesso al dialetto barese. Nonostante una quasi coincidenza col vocabolario tarantino, si trovano anche vocaboli baresi, ne sono un esempio i pronomi dimostrativi, cusse (questo) e cudde (quello), a differenza del tarantino che li indica con quiste (questo) e quidde (quello). I dialetti dei piccoli centri limitrofi di San Michele Salentino e Villa Castelli[13] derivano direttamente dal cegliese, per cui ne conservano moltissime assonanze e similitudini (le due cittadine furono infatti fondate da contadini e coloni cegliesi ivi trapiantatisi secoli or sono) soprattutto quello castellano. (—) Leggi tutto, clicca qui.

Guardate qua sotto. Questa è una pagina dimostrativa della nuova edizione illustrata del vocabolario dialettale di Lino Chirulli, nostro cugino castellano.

12 pensieri riguardo “Dialetto quasi Cegliese.”

  1. Domenico,

    stamane intervengo nel ruolo di difensore non richiesto delle persone ingiustamente accusate.

    Antonello non si è dovuto intrufolare nelle sacrestie per il semplice fatto che vi è nato. Inoltre l’essersi dimesso dalla presidenza dell’Azione Cattolica prima del rinnovo delle cariche è una sua libera scelta che nessuno dovrebbe contestare.

    F.M. non ha inteso realizzare un piazzale nell’area confinante la strada Galante Menzella e tanto meno una discarica.
    Le cose stanno diversamente Egli ha sbancato una collina e livellato l’area adiacente con lo stesso materiale di risulta. Successivamente ha iniziato a ricoprirla di terra con il proposito di completare il lavoro al sopraggiungere della stagione secca. Contemporaneamente ha pure innestato dei rustici, prova della sua volontà di conservare il carattere agricolo della zona interessata al sequestro.
    D’altra parte sarebbe stato da ingenui realizzare una discarica alla vista di tutti. La presenza di un paio di piccoli cumuli di materiale vario non è detto sia responsabilità sua. Gli si può imputare soltanto di non aver custodito a dovere la proprietà.

    E’ chiaro che io sono contrario alle discariche abusive e anche semplicemente ai lavori di sconvolgimento dell’orografia del terreno, i quali ultimi a Ceglie non sono sporadici. La mia contrarietà vale naturalmente per le discariche vere e non per quelle presunte.
    Aggiungo che non conosco la situazione della seconda area sequestrata, quella più interna, in quanto appunto non visibile dalla strada.

    A margine di questo discorso, una domanda: le mappe sono aggiornate a quale data? Mi pare si riferiscano alla primavera scorsa e non sembrano successive, mentre le riprese stradali sono dichiarate del 2009. Mi confermi entrambe le cose?

    "Mi piace"

    1. Io conosco bene l’area in questione, da bambino ci giocavo assieme ad altri coetanei. Ricordo la presenza di macchia mediterranea, di alberi di fragno e simili, di pero selvatico, ricordo gli abbeveratoi in pietra per gli animali che pascolavano. Ricordo che quell’area era caratterizzata da diversi livelli, una grandissima lama sulla sinistra. Sul sito di ricerca Istella è possibile vedere nel tempo la trasformazione di quella zona, ma immagino che La Guardia forestale abbia mezzi sofisticati per vedere nel dettaglio cosa sia successo. Sarebbe interessante capire se il soggetto in questione nelle more di capire se ci siano concrete responsabilità penali in ordine alla presenza o meno di rifiuti, abbia o meno richiesto una Dia per i lavori di spietramento, movimentazione terra, livellamento, e se tali operazioni siano lecite. In passato la Guardia forestale ha posto sigilli di sequestro ma dopo un po’ venivano rimossi. Dalle mappe si vede una pista? C’è pure quella? che disastro!
      Grazie e auguriamoci le indagini chiariscano.
      P.

      "Mi piace"

  2. Che nausea vedere personaggi che ancora pensano di usare le sacristie per i propri comodi, mica esistono le parrocchie interinali.Basta fuori i mercanti dal tempio

    "Mi piace"

  3. il personaggio dell’anno fa la vittima!
    tutti ce l’hanno con lui, poverino!
    stessa scuola del ragioniere
    due povere vittime, ma si sono chiesti perché tutti ce l’hanno con loro?
    fatevi questa domanda e datevi una risposta!
    chi semina vento raccoglie tempesta!

    "Mi piace"

  4. dai, sono passati tanti anni…possibile che ancora si ricorra al vecchi metodo democristiano e cioe’ quello di intrufolarsi nelle sacrestie? oggi c’e’ la rete, correte il rischio di essere sputtanati ma forse non e’ neanche un rischio, ormai siete abituati allo sputtanamento. Mi piacerebbe conoscere sull’argomento il parere di Convertino che appare sempre cosi’ spavaldo nei suoi atteggiamenti, ma solo e’ un modo di apparire come anche quello di Caroli. o meglio, lo e’ diventato adesso per nascondere le sue timidezze, a pensare che prima di diventare sindaco era un cosi’ bravo ragazzo, gentile, educato, serio, simpatico. La Sedia gli ha dato alla testa

    "Mi piace"

  5. Gentile Direttore l’ennesimo incendio di autovettura nella nostra Ceglie, mi induce a porre alcune domande: possibile che il parco macchine della nostra città sia così vetusto da generare tante autocombustioni?!?!? E se non sono autocombustioni ma atti vandalici, possibile che non si riesca ad individuare il piromane, cioè un malato mentale, che causa questi danni?!? Però un dubbio mi assale…e se non si trattasse ne’ di autocombustione ne’ di malati mentali, ma invece fossimo alla presenza di un vero e proprio atto criminale, legato al racket o all’usura?!? Aspetto qualche risposta….

    "Mi piace"

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...