Lettera aperta al prof. Isidoro Conte.

E’ DITTATURA!

Boldrini, Saccomanni e Napolitano: BOIA DELLA DEMOCRAZIA, SERVI DEL POTERE FINANZIARIO!

Gentilissimo professore, come ben sapete ogni volta che Vi vedo passare Vi importuno. Sapete benissimo che sono interessato alle vicende storiche ed archeologiche del nostro territorio. Sapete benissimo che Vi considero un’autorità nel campo. Proprio per questo ci sono rimasto davvero male quando ho notato che non mi avete inviato la locandina del convegno che si terrà domani pomeriggio alle 19,00 presso la sala de Centro di Documentazione Archeologica e che ha per oggetto un argomento che interessa moltissimo il sottoscritto e credo anche tantissimi lettori di questo blog. Mi riferisco al convegno “Insorgenti e Briganti tra la Murgia dei trulli e il Salento“.

Più che un convegno sui briganti mi sembra un convegno carbonaro: per pochi intimi! Del resto ho notato che avete snobbato anche i miei colleghi blogger. Non vedo nessuna pubblicità nè su Le mie radici nè tantomeno su Tribuna Libera. Io personalmente sono stato avvisato dal misericordioso Antonio Conserva.

Comunque, farò di tutto per esserci domani. Magari scoprirò la vera storia delle dimenticate Brigantesse Cegliesi, prima tra tutte Menica Rosa Martinelli e il foulleton del suo amore con il capo brigante Francesco Monaco ucciso a Specchia Tarantina dal suo compare Pasquale Elia.

10 pensieri riguardo “Lettera aperta al prof. Isidoro Conte.”

  1. Lettera aperta a Domenico Biondi

    Ceglie Messapica, 30 gennaio 2014

    Oggetto: Corso Garibaldi o Corso della Croce

    Caro Domenico,

    tempo fa hai affrontato il tema in oggetto che ti chiederei di riprendere.
    Ieri sera il direttore di Umanesimo della Pietra ha ricordato come Garibaldi riuscì a occupare il Regno delle Due Sicilie grazie alla corruzione che emissari del Regno di Sardegna operarono sull’esercito di quel Regno.
    Abbiamo anche appreso della strage della quale si macchiò Nino Bixio, suo braccio destro, nei confronti dei contadini che chiedevano il rispetto della promessa di assegnazione delle terre.
    Siamo stati informati del fatto che Garibaldi comprò Caprera con i soldi sottratti al Banco di Napoli. E sappiamo come i soldi del Sud servirono a ripianare i debiti del Regno di Sardegna.
    Conosciamo anche in quale miseria fu ridotto il Meridione con le tasse e la leva obbligatoria, dopo l’occupazione del Regno da parte di Garibaldi, con l’insediamento dell’autorità sabauda.
    Tanti anni fa sulla Domenica del Corriere Indro Montanelli pubblicò a puntate la storia di Garibaldi nella quale riportò le nefandezze da lui commesse in Sud-America.
    Chiediamoci se, per i motivi su esposti, ha senso lasciare intestata a quel personaggio una strada della nostra Ceglie. Propongo il ripristino del vecchio nome: Corso della Croce.
    L’Istituto di Storia Patria dovrà tener conto dei fatti storici per come si sono effettivamente svolti.

    Cari saluti,
    Un cittadino cegliese

    Mi piace

  2. Non soltanto taluni, ma la sostanza di tutti gli uomini politici di mestiere associati (PEGGIO DI TAL STAMPO) ai viziati banchieri dei numeri finanziari stanno trasformando questa pseudo democrazia in DITTATURA e con straordinaria consapevole partecipazione del popolo votante sempre agli stessi di DRITTA, MANCA e STORTA……irreparabile sciagura permanente di questa Nazione destinata ad irreversibile rovina senza rimedio.
    Dimostrazione pratica è l’aumento da alcuni lustri della povertà e della miseria.
    Gli associati (PEGGIO DI TAL STAMPO) tanto sono avidi da rendere questa Nazione sempre più sterile che non sono capaci di far permanere ne gli Italiani che emigrano sia lavoratori che imprenditori ne gli immigrati in cerca di un lavoro per migliorare la loro sussistenza e che anche loro vanno via da questa Nazione.
    Una domanda mi viene spontanea da fare ai politici ed ai banchieri:
    MA IL LORO CULO E’ COSI’ ESORBITANTEMENTE GRANDE DA AVERNE BISOGNO DI TUTTI I NUMERI ACCUMULATI IN TERMINI DI MILIONI, MILIARDI E BILIARDI CHE QUANDO MORIRANNO AVRANNO BISOGNO DI FICCARSELI NEL CULO E PORTARSELI NELLA LORO TOMBA?
    Questa Nazione ha bisogno di ricominciare dall’economia reale fatta dei guadagni di chi lavora in termini di poche diecine di €uri che si portano a casa dopo una giornata di lavoro e bisogna farne carta straccia spazzatura di tutti i numeri ingigantiti che non hanno nulla a che fare con la realtà della vita quotidiana del popolo.
    E senza andare tanto lontano anche in questa nostra piccola Comunità c’è bisogno di smettere con lo spreco di enormi risorse in cazzeggiamenti estivi, natalizi e vizi formali e sostanziali di politichese inconcludente, c’è la zona industriale ed artigianale con tanti capannoni che dovrebbero essere pieni di gente al lavoro, se proprio ci sono così tanti soldi da sprecare in cazzeggiamenti estivi e natalizi per il futuro trovate il modo di impiegarli per il lavoro.

    Mi piace

  3. Una piccola freccia a favore. Il prof. Rino Conte è moderatore dell’evento, non è né il relatore né l’organizzatore.

    La locandina l’abbiamo vista affissa dovunque e, il 24 scorso, pubblicata su Cronache & Cronachette di Stefano Menga.
    Tu affermi che non è stata mandata nemmeno a Tribuna Libera. Direi che l’unica cosa che appare dall’esterno è che quel blog non l’ha al momento pubblicata. Ove non fosse stata effettivamente mandata, dovresti tranquillizzarti perché non saresti il solo. Tuttavia io sono certo che non c’è alcun atteggiamento ostile verso quel blogger e nei tuoi confronti, anzi!

    Un altro discorso riguarda l’intento degli organizzatori di un evento di coprire tutta la città. Perciò si affiggono i manifesti, si pubblica sui giornali, si pubblica on line sui blog. La pubblicità limitata a questi ultimi non garantisce una copertura totale.
    D’altra parte anche quando le locandine sono state mandate a tutti i blog, non sempre sono state pubblicate, ma questo non ha influito sul successo della relativa manifestazione.

    Mi piace

    1. Caro risponditore anonimo che per comodità di discorso chiamo Kapakkione, io la locandina l’ho recuperata e l’ho inserita nel blog nella sezione eventi. Riconfermo il fatto che nè Le mie Radici, nè Tribuna Libera, nè il Diavoletto hanno ricevuto nulla. Il successo dell’evento è scontato considerato che sto creando la polemica sul Diavoletto. Si, lo so che ti rode il fegato, ma purtroppo è così, questo blog è seguito da oltre duemila persone giornalmente. Ogni post è letto da almeno ottomila persone. Fattene una ragione Kapakkione!

      Mi piace

  4. Carbonari?
    Mi è sempre sembrato troppo facile “ricevere “ e “pubblicare”!
    La difficoltà, il difficile per un blogger sta proprio nello scovare, scoprire e dare risalto a fatti, persone e circostanze che altrimenti sarebbero rimasti sconosciuti.
    Quindi, caro Diavoletto, non prendertela con l’ottimo prof. Conte perché credo non abbia responsabilità organizzative.
    Io, come l’altra sera quando il prof. Cosimo Francesco Palmisano ci parlò del catasto conciario cegliese, ci sarò e ringrazio sin da ora l’Archeoclub di Ceglie Messapica per le occasioni di crescita culturale fornite alla collettività.
    Sanmichelesalentino30gennaio2014edmondobellanova

    Mi piace

  5. ci sarà anche l’intervento del (***Cancellato), noto storico di ceglie messapica, che ci delizierà con i bombardamenti nella 2a guerra mondiale che hanno distrutto san demetrio a ceglie messapica! intervento interessantissimo!

    Mi piace

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...