Sempre lo stesso disco…

.

Un’altra auto bruciata a Ceglie Messapica

A 20 metri dall’ultimo incendio!

Sembra quasi che in quella zona ci sia una sorgente di fuoco sotto.

Stefano Menga e le sue Cronachette. (Clicca qui)

Qui invece la foto del luogo (da Brindisi Report)

Opportunismo e trasformismo…(dice lui!)

Nel Pd e in molti dei suoi gruppi dirigenti ha prevalso l’idea del partito proiettato sulla scalata delle istituzioni piuttosto che sul servizio delle istituzioni e come tale ridotto sempre più a strumento elettorale, a semplice contenitore da utilizzare per soddisfare esagerate ambizioni personali o per esercitare potere politico e di governo, in alcuni dei casi in puro conflitto di interesse. I segnali di questa degenerazione sono molto evidenti nel Mezzogiorno e in Puglia in particolare dove il confine tra innovatori e conservatori (rottamatori e rottamati o rottamandi) è stato già annullato dal trasformismo e dall’opportunismo di un ceto politico che è cresciuto attorno al potente di turno. (Continua qui)

Parola di Carmine Dipietrangelo, il compagno di quelli che volevano salvare l’ospedale di Ceglie Messapica, quello che …

è coinvolto in qualità di indagato a piede libero nel procedimento denominato 8911/06 dell’inchiesta che questa mattina ha portato alle ventitré ordinanze di custodia cautelare. Insieme a Vincenzo Corso, Giovanni Borromeo, Gaetano Morisco, Cosimo D’Elia , Cesarino Perrone, Antonio Camassa, Giovanni De Nuzzo è indagato in un appalto aggiudicato all’Ati  formata da Eco Service e Camassa Impianti per la ristrutturazione dell’ospedale di Ostuni e per la realizzazione del servizio Utic. Numerosi – si legge nell’ordinanza – i contatti tra Corso e D’Elia “su determinazione ed istigazione alla commissione del reato di Carmine Dipietrangelo, nell’aprire fraudolentemente e con il contributo materiale di Borromeo, le buste con le offerte presentate dalle altre società. I fatti rilsagono al maggio 2007. (Continua qui)

6 pensieri riguardo “Sempre lo stesso disco…”

  1. Caro diavoletto mi preoccupa e non poco l’ostinazione con la quale il Vostro Sindaco (non il mio) intende assumere ad interim il piu’ citato, il piu’ presente in ogni tipo di Associazione (ancorche’ a volte contrastanti tra di loro) il suo curatore della pagina Facebook. Se ci tenesse tanto potrebbe assumerlo nella sua Agenzia di Assicurazioni, lo pagava lui enon la collettivita’. Per il citato onnipresente i soldi del comune riesce a tirarli fuori nel mentre quelli occorrenti per i 6 lavoratori licenziati non c’era un becco di quattrini in cassa. Bene hanno fatto Arfentiero e Ciraci’ a fare l’esposto, mentre sono completamente assenti, con il loro assordante silenzio, i consiglieri dell’opposizione e gli ex del PDL che appoggiano Caroli. E Argese? e Convertino? Che ne pensano loro di questa iniziativa del Sindaco che non ha precedenti nella storia di nessun Sindaco di Ceglie?
    PS: analogo commento ho inviato su Tribuna Libera ma MONANO il FAZIOSO, non si e’ degnato di pubblicarlo, evidentemente amche il suo “in movimento” avanza in silenzio.

    "Mi piace"

  2. fatevene una ragione, chi governa Ceglie al momento lo governa molto bene, tutte le illazioni fatte contro esso sono state tutte ribattute avendo come risultato la classica figura di m… finale

    al momento sul palazzo comunale nn c’è nessuno che si andrebbe a sporcare le mani e la faccia… nel passato forse !!

    "Mi piace"

E' possibile inserire nei commenti anche video ed immagini. Copia i link ed inseriscili. Ti consiglio di non fare commenti offensivi e comunque non entrare in polemiche personali.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...