A Villa Castelli sono affranti,

Ben venga qualsiasi iniziativa che serva a dare lustro e rivalutare il nostro territorio però porca miseria, affidiamoci nelle mani di qualcuno che conosca almeno il nostro territorio! BORGO OTTOCENTESCO (?) COL CAVOLO!

GIU’ DAL PALCO. Ma proprio adesso che il festival rivendica già dal nome e con sfacciato orgoglio di campanile quel primato tutto autoctono della buona tavola, gli chef cegliesi restano giù dal palco. Non ci sarà la chef stellata Antonella Ricci de Al fornello, non ci sarà Cibus, non ci saranno La Fontanina né il ristorante Da Gino, non ci sarà nemmeno una delle piccole osterie e le bracerie che fanno di Ceglie quel che è “terra di gastronomia” con una delle più alte concentrazioni di ristoranti segnalati, consigliati, recensiti nelle guide di settore, non solo italiane. Come se si facesse  Festa a Vico senza Gennaro Esposito o il festival delle olive senza la coratina. O la cena di Trimalcione senza Trimalcione. Solo le poesie d’amore si possono scrivere in assenza dell’amata. SONIA GIOIA Su Repubblica.it (continua qui)

A Villa Castelli sono affranti,

ma io personalmente sono felice!

San Rocco avrà un nuovo Parroco: Don Lorenzo Elia!

39 pensieri riguardo “A Villa Castelli sono affranti,”

  1. ma (*** Cancellato dal blogger) ha fatto le scuole serali? Io me lo ricordavo che faceva il caffettaro e girava per discoteche. Senza parlare del (*** Cdb), con quell’aria da depresso, che non è capace di argomentare niente. Ma ceglie non merita amministratori che abbiano letto un pò di libri e non di hente compari e compare?

    Mi piace

  2. siete ossessionati da Ciracì!!
    ne parlate sempre e ovunque!
    ogni volta che viene fuori una incapacità di questa “nuova” amministrazione (ogni giorno praticamente) la colpa per voi è di Ciracì, che non si vede, non si sente!
    ieri dopo mesi di silenzio, l’unica cosa che ha detto pubblicamente è stato il ricordo a Mario Annese (cosa che avrebbe dovuto fare un sindaco, ma sappiamo tutti che il ragioniere è sindaco per aver vinto al superenalotto).
    P.G.

    Mi piace

    1. Iniziative del genere si fanno e basta…non si pubblicizzano! Questa è pura tecnica psicologica per apparire bravo e buono agli occhi dei futuri elettori!!! Il Dott. Annese cadde da sindaco a causa di Ciracì!!!!!! Avete già dimenticato???

      Mi piace

      1. A far cadere Mario Annese furono,oltre i consiglieri di sinistra dell’epoca,FRANCESCO LOCOROTONDO E CIRO ARGESE,questa è la storia,basta andare a vedere i resoconti di quel consiglio comunale del lontano Maggio 2004,Traditori all’epoca e traditori oggi,come si dice” Il lupo perde il pelo ma non il vizio”

        Mi piace

      2. quindi tu dell’amministrazione ci vuoi dire che avete fatto una iniziativa a ricordo del dr. Annese ma non l’avete pubblicizzata?
        o non l’avete fatta proprio per evitare di pubblicizzarla?
        o non l’avete fatta proprio perchè vi siete dimenticati?
        o non l’avete fatta proprio perchè i due consiglieri, oggi di maggioranza, che lo fecero cadere da sindaco non hanno voluto fare nulla?
        ca statevi zitti! basta a fare figure di merda!
        incapaci in tutto!

        Mi piace

      3. Caro Anonimo delle 21:23…:
        1) innanzitutto non sono dell’amministrazione!
        2) ciò che volevo esprimere nel post (a cui ai risposto fuori tema) è che se si vuol omaggiare il ricordo di una persona con un minuto di raccoglimento non c’è bisogno di esternarla in anteprima ai giornali… durante il consiglio si fà il minuto di raccoglimento e basta!
        3) Il primo cittadino è il sindaco, non il consigliere più anziano eletto a ricoprire l’incarico di Presidente del consiglio. Chi rappresenta Ceglie è il Sindaco che ci piaccia o no!!! Quindi sarebbe più opportuno che sia lui a fare i comunicati alla stampa non Ciracì…altrimenti che faccimo… il primo che si alza la mattina inizia a comunicare coni giornali???
        4) Giocare d’anticipo, cioè pubblicizzare prima del Sindaco la volontà di omaggiare il defunto è stata una sottile mossa di Ciracì per screditare ulteriormente Caroli agli occhi dei concittadini.
        5) A Ciracì del ricordo del Dott. Annese non gli interessa nulla!!!
        6) Con l’esperienza politica si acquisiscono queste piccole tecniche di comunicazione dove Ciracì è un maestro e solo un orbo non riesce a vederle.
        7) L’obiettivo ultimo di Ciracì è quello di guadagnare “punti” nell’immagine (che per un politico è tutto) e magari riuscire a recuperare qualche voto dell’Annese alle prossime elezioni (prima che si disperdano).
        8) Svegliatevi e non fatevi abbindolare dalle parole, l’attuale sindaco c’è l’ha piazzato Ciracì perchè non capiva nulla di amministrazione e di politica credendo di poterlo manovrare a suo piacimento…solo che il ragioniere ha cominciato a capire qualcosa facendo fuori Ciracì ed i suoi scagnozzi. Noi oggi ne paghiamo tutti le conseguenze..
        9)Ora puoi benissimo condividere il mio pensiero oppure no…di sicuro caro anonimo codardo zittisci tua madre!

        Mi piace

    1. finché gli sarà data la possibilità di VIVERE DI SOLA POLITICA LOCALE
      (e ci riesce ormai da 25 anniiiiiiiiiii)
      sarà un guaio serio per tutta la comunità.

      Mi piace

  3. Buonasera a tutti,
    scusate ma mi sembra di aver letto sulla locandina del ceglie food festival la presenza di 2 chef cegliesi o sbaglio…? Perché dite che non ce ne sono? Ma ricordate la “cagata” dell’anno scorso organizzata da Ciracì? Affidò l’intero evento alla Millarte (giornalista spocchiosa e dalle limitate capacità professionali) ed a Tatullo (credo che si chiamasse.. un rappresentante di vino) i quali infischiandosi delle prescrizioni degli elettricisti della pubblica causarono un black-out! Ignari delle più elementari nozioni per organizzare un piccolo evento con una ventina di gazebo!!! Non mi sembra che gli organizzatori fossero cegliesi e non mi sembra che il Cibus partecipò così come tante altre trattorie nostrane.
    Scusate ancora per il mio intervento, ma le mezze verità a me non piacciono proprio…quindi diciamola tutta…
    Francesco A. (monellovagabondo@libero.it)

    Mi piace

    1. Leggi ti la risposta del l’assessore sul l’articolo di repubblica: se non succedeva sto casino dopo le prime locandine senza neanche uno chef Cegliese neanche se n accorgevano sul comune!! Meno male quindi che casino è stato fatto!! L’anno scorso sarà stata pure una cagata ma almeno c’erano 4/5 chef di ceglie …

      Mi piace

  4. una domanda per la brava Sonia Gioia.
    ma è sicura che il presidente del Consorzio è quello indicato dal suo articolo?
    proviamo a chiedere.
    Grazie
    A. N.

    Mi piace

  5. E’ un fatto molto grave.

    Il nostro Borgo Antico non è OTTOCENTESTO ma MEDIEVALE.

    Per Ceglie il Food Festival è essenzialmente CULTURA, sia pure Gastronomica.

    Non conoscere la Nostra STORIA e spacciare per ottocentesco il Borgo Antico
    equivale quasi ad offendere tutti Noi Cegliesi.

    Chi si è aggiudicato l’appalto non si è minimamente preso il fastidio di studiare la storia del paese e magari visitare prima il centro storico per rendersi conto con quale realtà aveva a che fare.

    Si è preferito “bleffare” supponendo che Ceglie potesse essere di recente costituzione al pari magari di Villa Castelli e San Michele Salentino.

    Bisognerebbe, a mio sommesso avviso, intervenire immediatamente per correggere il marchiano ed offensivo errore per ridare dignità e prestigio al Nostro
    Territorio.

    Mi piace

  6. domenico visto che conosci l’organizzatore della corrida di Mesagne perché non lo fai venire a ceglie fallo conoscere a luigi e proporli per il 10 e 11 agosto il festival della corrida , visto che a ceglie abbiamo molti concorrenti concittadini, che fanno ridere. e non come ceglie food festival dove ci sono solo concorrenti forestieri che fanno piang.

    Mi piace

  7. ci sono assonanze come nel caso della scuola di gastronomia di un pò di anni fa, dove il CONTROLLORE vinceva tra i CONTROLLATI? Adesso gridano allo scandalo, ma dove sta lo scandalo? che ha vinto una ditta esterna? o che non ci sono cuochi cegliesi?
    per quanto riguarda il fatto che ha vinto una ditta esterna non trovo niente di speciale, bisogna leggere il progetto presentato, invece per quanto riguarda i cuochi cegliesi ci sono voci in giro che il consorzio vincitore ha chiamato più cuochi cegliesi a partecipare ma si sono rifiutati perchè facenti parte dell’associazione sconfitta, adesso non mi so spiegare il perchè dato che gli stessi rappresentano ditte individuali, sarà per la riverenza nei confronti del presidente o che hanno avuto l’ordine di non partecipare?

    Mi piace

    1. Sei assessore o consigliere?io so chi sei,non scrivere stupidaggini,come poteva accettare Antonella Ricci che ha firmato un progetto che ha partecipato al bando?come poteva accettare Francesco Nacci,Cibus ecc che anche loro hanno partecipato e cosi via,non date la colpa ad un dirigente,è da vigliacchi,tutti lo sanno che c’è(*** Cancellato dal blogger) vi di ce niente?Sono postate ancora le foto su fb di qualcuno dove c’era (*** Cdb).Dimenticavo anonimo delle 16,37(per me non lo sei perchè ti ho ascoltato dire quello che hai scritto) studia l’italiano,si scrive”REVERENZA”e non “RIVERENZA” che è arcaico,domanda al sindaco il significato della parola arcaico.

      Mi piace

  8. La gastronomia cegliese e’ un valore del territorio, non appartiene a nessuno “chef” cegliese o non, bisognerebbe imparare ad essere umili e scendere dagli altarini, che nessuno vi ha assegnato ma vi siete costruiti da soli.

    Mi piace

  9. Se l’organizzazione dell’evento si aggiudica con i voti della giuria (o commissione di gara)
    ……allora…….
    COMPLIMENTI VIVISSIMI
    a chi ha dato punteggi altissimi
    a chi si è aggiudicato il CEGLIE FOOD FESTIVAL.

    Mi piace

  10. Borgo ottocentesco e’ peggio del bombardamento della chiesa di San Demetrio, questi non sanno nemmeno dove si trovano. Oramai siamo ridotti male con questa giunta di dilettanti

    Mi piace

  11. Ceglie è famosa per la propria cucina, per i propri ristoranti ed i propri ristoratori.
    Questa manifestazione chi valorizza? Solo le tasche di ………. !!!!
    Ceglie ed i cegliesi meritano rispetto. Fatevi un bagno di umiltà e cosi’ capirete che non è per voi. Chiedete scusa ed andatevene perchè state distruggendo quanto di buono è stato fatto.

    Mi piace

Rispondi a turista deluso Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...