E Stefano perduto nella pioggia…

Ma anche noi stiamo facendo la nostra parte. Personalmente anche per conto dell’associazione denominata L'”Armata Brancaleone” che da anni sta lottando per restituire questo gioiello alla comunità consegnerò la prossima settimana al Sindaco di Ceglie Messapica documentazione recuperata dall’Archivio di Stato a dimostrazione della titolarità pubblica di questo bene. Chi vuole partecipare attivamente è pregato di mettersi in contatto col sottoscritto oppure con Pino Santoro.

MADONNA DELLA GROTTA

E’ NOSTRA!

E SARA’ PATRIMONIO DELL’UMANITA’

Lo dice anche La Repubblica questa mattina con uno speciale!

La solita rapina del sabato sera

a Ceglie Messapica

Un blogger d’assalto non può distrarsi.

Che ci voleva caro Stefano? Bastava sedersi sulla panchina vicina al chiosco di Aldino ed aspettare. Una rapina dovevano pur farla. A quanto sembra i rapinatori sono puntuali e precisi. Per loro è  come timbrare il cartellino. Ed invece stavolta ti sei distratto un attimo, magari sarai entrato nel bar per colpa della pioggia battente ed ecco che arriva Ahi Ceglie e ti fotte lo scoop!

Ma per lui è tutto più semplice, basta affacciarsi dal balcone di casa… ecco come ci racconta la storia:

Ennesima rapina a Ceglie Messapica. Un uomo ha compiuto intorno alle 19.45 una rapina al supermercato A&O di largo Amendola. Sono intervenuti i carabinieri e il 118 a causa di un malore di uno dei dipendenti del supermercato. (Dal blog Ahi Ceglie)

James Biond però contraddice la versione di Ahi Ceglie. A quanto sembra ha scoperto su librofaccia che i rapinatori erano due e non uno. Andiamo comunque a fare un salto da Stefano, ci racconterà con più dovizia di particolari l’accaduto. Clicca qui.

Da Ceglie… con amore!

La storia vera di Ciccio e del suo amore per la Danimarca. Ve la racconto domani sera.