Tiratina d’orecchie

Mingo & Menga non farebbero del male
nemmeno a una mosca però…

però.. una tiratina d'orecchie
al signor Emilio Mola la farebbero volentieri.

 
incubo_8_marzo_strillo_grande
A pagina 5 di Senzacolonne di ieri infatti, c'è un suo articolo relativo alla storia del fottovoltaico a San Polo sulla strada Ceglie – Ostuni.

Un articolo che rompe il muro di omertà del giornalismo ufficiale (inchiostrato o virtuale che sia) ma che come servizio fotografico utilizza le foto realizzate dal Diavoletto e da Stefano Menga e pubblicate nei rispettivi blog.

Il signor Emilio Mola si è informato sui nostri blog, ha utilizzato le sudatissime foto sulle quali erano impressi i nomi degli autori e non ha usato nemmeno la cortesia di nominarci o di chiederci il permesso per la pubblicazione.

Ci fermiamo qui.
Nessuna voglia di chiedere i danni sarebbe come chiedere la salute all'ospedale. Sono conciati male. Constatiamo che ormai il giornalismo con la G maiuscola è finito da un pezzo. Il crollo esponenziale delle tirature, la sudditanza al potere economico, l'omologazione di tutte le testate, lo stato di precarietà e di sottomissione di questi poveri cristi ci rattrista e ci muove a compassione.


Per quell'articolo quanto gli avranno dato?



   Fottuta e carcerata.

Mi riferisco alla moglie di Pasquale Altavilla. La signora era stata derubata a Ceglie di una sacca contenente un bel po' di soldini. Stava imprecando in una bottega contro il malfattore ma grazie anche alla testimonianza di due infamoni ovvero: Vincenzo Gasparro di Giovanni e Romanello di Barnabà alla signora sono stati comminati due anni di carcere! Leggi tutto.