Default

Il default degli Stati Uniti
è ormai alle porte.
Tempi duri per tutti noi.
Dobbiamo sacrificarci a favore della grande
Finanza Internazionale!


 



Fortunatamente per noi Meridionali è arrivato il Grande benefattore
gli mancano solo le stimmate.

 “Quando ho creato quest’istituto – ha spiegato Veronesi – era per servire il Paese. Ora siamo lentamente diventati uno dei centri piu’ avanzati e una delle nostre caratteristiche è che quando curiamo una persona ci preoccupiamo di seguirla nel tempo. Per questo siamo obbligati a seguire i pazienti per tutto l’arco della loro vita”. Tradotto in logistica, significa un esercito di persone che, almeno annualmente, se non trova ricezione in uno dei centri convenzionati con l’Ieo per i controlli, dovrà tornare a Milano. Ecco allora che l’ospedale offira’ un servizio di prenotazione di viaggio e alloggio a tariffe speciali, coinvolgendo nel progetto Alitalia, Atahotels e Settimotour.

Attraverso un’apposita sezione, compilando un modulo on line, il paziente verrà ricontattato per la prenotazione del viaggio e potra’ usufruire di un volo aereo con Alitalia a tariffe speciali con riduzioni fino al 35% (ad esempio, un Brindisi-Linate andata e ritorno potrà costare 131 euro; un Palermo-Linate andata e ritorno 122) e soggiornare a tariffe agevolate presso il Quark Hotel (70 euro a camera) e presso il Residence Quark 2 (che applica uno sconto prossimo al 50% sul prezzo di listino). I benefici si applicano anche all’eventuale accompagnatore di chi deve raggiungere l’Ieo per visite, ricoveri, terapie o day hospital. Leggi tutto.

L'ennesimo golpe sanitario contro il nostro bistrattato Sud. Le strutture di eccellenza ed i finanziamenti se li fottono loro e visto che hanno bisogno della materia prima (ovvero i malati) ecco i viaggi premio pagati sempre da noi.

Ve lo ripeto, a me lo sguardo di questo signore
FA PAURA!!!
Ma tutti i Massoni sono così?

Tra l'altro, ma questo non è importante, ha casa e terreni vicino Pascarosa inoltre, la sua donna di servizio da sempre dovrebbe essere di Ceglie Messapica eppure, nell'intervista sull'ultimo numero di AD non fa riferimento a questo  paese. Parla ovviamente di Ostuni, Cisternino e Locorotondo.


E' un fiume in piena oggi Stefano Menga.
Tante notizie su Ceglie Messapica.

Vai a trovarlo.