Destini incrociati

Rocco Casalino e Angelo Maria Perrino sono entrambi di Ceglie Messapica e vivono entrambi a Milano. Il primo ha vergogna delle proprie origini e quando partecipò al Grande Fratello dichiarò di essere di Ostuni; il secondo invece non vede l’ora di ritornare e di essere protagonista della rinascita di questa incantevole “Terra di Mezzo”.

Gli effetti.

Come ben vedete Rocco Casalino ha avuto la capacità di distruggere il Movimento 5Stelle mentre Angelo Maria Perrino oggi ha ricevuto tre voti durante le votazioni per l’elezione del Capo dello Stato.

Casalperrino

Gli ortaggi vostri!

Provo vergogna e delusione nel mostrare la mortificazione che sta subendo l’incantevole borgo medievale di Ceglie Messapica nonchè la zona del Monterrone e i “cento scaloni”. Ve la ricordate la storia dell’anfiteatro? Non sono un disfattista pertanto ora non voglio assolutamente mostrare a questa nutrita platea cosa sta succedendo.

Vi faccio vedere cosa riescono a fare i nostri talenti quando si spostano di pochi chilometri. Angelo Giordano si occupa di biodiversità con Valerio Tanzarella (avvocato che ha lasciato la capitale per dedicarsi all’agricoltura nel Salento). Gli orti della Madonna della Grata (Ostuni) sono gestiti dalla cooperativa Solequo presidente Antonio Capriglia originario di Ostuni. Proprio lui ha avuto l’idea prima organizzato e lanciato il progetto dopo “ADOTTA UNA SCATTATORA”. Nell’ottica di recuperare una varietà autoctona di cicoria da taglio, chiunque con un prefinanziamento di soli €. 10 può “adottare” un pezzettino di terra. Per saperne di più, clicca qui.

Sacrifici elettorali…

C’è anche Ceglie Messapica nei primo 10

(clicca sull’immagine)

Marie Claire

Sacrifici elettorali che sfociano nel masochismo.

La storia e la matematica non sono un’opinione. La storia e la matematica dicono che il personaggio politico Nicola Trinchera NON PUO’ VINCERE! Non ha mai vinto, non vincerà mai! La cronaca recente invece ci racconta di Primarie del PD quantomeno dubbie e poco limpide Primarie dalle quali il dott. Dario Chirulli è uscito sconfitto ma a testa alta. Davvero strano che possa accettare di essere di nuovo l’Agnello Sacrificale di politici navigati e di lungo corso.

Qualcuno

SMALL BROTHER

Aveva promesso il servizio VIGILI H24 nonchè una marea di telecamere. Nell’attesa, sono entrati nel borgo Medievale di Ceglie Messapica, hanno rubato tutte le tubature in rame, le hanno caricate su qualche mezzo meccanico e sono andati via indisturbati. La cronaca e le foto le trovi sulle Cronachette di Stefano Menga. Clicca qui.

 Big

Ha vinto lui!

Con le sue legioni!

Non c’è più partita: le elezioni amministrative di Ceglie Messapica sono già state vinte da Antonello Laveneziana. Ha una capacità di aggregazione incredibile. E’ presente nel centro sinistra con le sue tre liste a sostegno di Emiliano, poi sponsorizza Caroli Sindaco con ben cinque liste e Dulcis in fundo è il braccio destro di Angelo Maria Perrino in Puglia essendo dipendente di Affaritaliani.it (come si può ben leggere sulla sua pagina fb).

Sono Legioni

CEGLIEISIS

L’ultimo Cegliese

CeglieIsis

E a proposito di cegliesità.

E’ nata una bella discussione sul Diavoletto tra Lillino Palma, Vincenzo Gasparro, Lino Chirulli e l’Anonimo Timido.

Anonimo timido: Vincenzo, come ti è largamente noto, il dialetto cegliese è intermedio tra il salentino e il barese. Il Rohls tratta del primo. Ti è pure noto che le nostre nonne dicevano “farcittone” da scriversi – sono d’accordo – con la e capovolta.Inoltre facciulettone fa pensare al significato di grande fazzoletto, farcittone secondo me allude al significato di completamento dell’abbigliamento. Lascio a te ulteriori considerazioni. Io non ho il Rohls.

Vincenzo Gasparro: Personalmente ricordo che la mia nonna diceva precisamente “facclittone”. Il Rohls inoltre ha ampiamente frequentato Ceglie e mi sembra improbabile che a un glottologo della sua levatura potesse sfuggire questa sfumatura semantica. Penso comunque che queste differenze siano frutto di una diatopia semantica in senso diacronico e sincronico.Non ne facciamo un dramma, perché la lingua è un “organismo vivente” soggetto a trasformazioni come ci ricorda Jakobson.Ti saluto Anonimo. Perché non ti firmi? E’ bello guardarsi negli occhi. Perché nascondersi, anche per una parola.

Lino Chirulli: Aderisco con piacere all’invito di Domenico Biondi, trascrivendo di seguito la versione da me riportata sul “Vocabolario del dialetto di Villa Castelli”- di Angelo Giuseppe Chirulli -Edizioni Pugliesi – 2005:
Fazzǝlèttǝ: s.m.- fazzoletto, pezzo di stoffa
Fazzəltónə: s.m.-da fazzoletto – scialle,mantella di lana da indossare sulle spalle.
Com’è agevole dedurre, il termine “fazzəltónə” deriva direttamente da fazzǝlèttǝ.
E poi chiedo: perché riportare la versione del dialetto salentino “faccirtone” o “faccirtone” o “facclittone”, che, a mio modesto parere, non hanno alcuna attinenza etimologica con la versione dialettale cegliese del termine “fazzoletto” (che secondo me ha originato il termine di cui sopra), e che nulla hanno a che vedere con il dialetto di Ceglie Messapica (da cui deriva quello di Villa Castelli e di San Michele S.no)?

Angelo Palma: Rispondo a te, a Domenico e a A.G. Chirulli La dizione esatta della parola, a mio parere, è quella fornita da Vincenzo Gasparro da modificare però con l’introduzione delle e mute: faccelettone. Quindi tutte le e si devono scrivere capovolte

Buone notizie!

Benvenuti Rangers!

Il Comando di Stazione Forestale di Ceglie Messapica avrà giurisdizione di competenza sui territori dei comuni di : Ceglie Messapica, Francavilla Fontana, Latiano, Oria, San Michele Salentino, San Vito dei Normanni e Villa Castelli. 

La sede del Comando sarà ubicata presso una bene confiscato sito sulla strada provinciale per Villa Castelli a poca distanza dal centro abitato cegliese. Da lunedì 26 gennaio avranno inizio i lavori di manutenzione e ripristino presso la struttura che ospiterà la Forestale ed entro il 1° marzo il Comando di Stazione sarà operativo. Per saperne di più clicca qui.

Intanto la storia dell’IMU sui terreni agricoli sta diventando una barzelletta. A quanto sembra hanno prorogato al 20 febbraio. Clicca qui.
Forestale