Minaccia: “Farai fine dell’NCD”.

D’accordo nella vita non sempre si può vincere. Bisogna anche saper perdere. Però perdere quando tutta la tua coalizione vince in maniera travolgente com’è accaduto a Ceglie fa un po’ pensare. Per una sorta di eterogenesi dei fini, chi ne esce politicamente a pezzi sono proprio i tre consiglieri ex Udc che, con il passaggio dall’opposizione alla maggioranza, avevano consentito il proseguimento dell’esperienza amministrativa caroliana. Nessuno del trio ce l’ha fatta ad entrare in Consiglio. E quello che era il partito di maggioranza assoluta in consiglio, il Nuovo Centrodestra (il primo monocolore d’Italia tanto che la festa nazionale si era svolta proprio a Ceglie) ha raccolto appena l’8% dei consensi ed eletto un unico consigliere: Mariangela Leporale. Un ribaltone del ribaltone.” Francesco Monaco sulla sua Tribuna Libera.

#estatecegliese2015

Un boom di presenze questa estate in tutto il nostro Salento. Turisti ovunque, del resto non hanno scelta, dove vanno in Tunisia? In Egitto? Tra l’altro abbiamo storia, paesaggio, mare, sole, tradizione, ospitalità. Ieri Centomila persone a vedere le luminarie di Scorrano. Anche Ceglie Messapica si trova nel Salento, a due passi dall’aeroporto di Brindisi. I cegliesi una quarantina di giorni fa hanno scelto con un plebiscito il loro futuro e se lo stanno godendo. Non si vive di solo turismo.


Non solo Pierino Mita.

Guardate un po’ il titolo di oggi dell’Unità. Ma dove l’hanno trovato un titolista che scrive l’Europa… per non parlare del fatto che non si può ricostruire il nuovo.

Tra Bini e Blek Macigno.


Sulla sua “Ceglie StoriaMichele Ciracì ci traccia un ritratto di Carmela Stoppa, figura mitica insieme al fratello, della nostra infanzia quando ci radunavamo davanti al suo esercizio per giocare ai “giocatori” o per vedere se qualcuno riusciva a trovare la mitica figurina di Bini oppure, per acquistare l’ultimo numero di Blek e Capitan Miki.


Il 4 luglio 2015 si è spenta Carmela Stoppa, una cara persona ricordata da tutti i cegliesi. Per decenni, insieme al fratello Vito, ha gestito la Rivendita di “Sali e tabacchi” in Piazza Plebiscito .
Dopo l’Unità d’Italia viene riorganizzato il settore delle rivendite del sale e del tabacco con una nuova legge che istituì le “privative”. La famiglia Stoppa, originaria di Polignano a Mare, con il capostipite Vito acquista la licenza e gli viene assegnata la sede di Ceglie. Fino a pochi anni fa era ancora possibile leggere sulla tabella posta esternamente al locale: Rivendita n.1. Con la morte di Vito subentra il figlio Giovanni e a questi il figlio Vito, coadiuvato dalla sorella Carmela.
Ma da Carmela, come era indicato da tutti quel tabacchino era possibile acquistare di tutto, dal petrolio subito dopo la guerra, il cui bidoncino era posizionato dopo la porta d’ingresso, alle prime figurine dei calciatori; dalle statuine del presepe alla liquirizia e altro ancora.
Ma Carmela, per la mia famiglia la “comare”, era stata la madrina alla cresima di mia sorella, era una cara e affezionata amica di famiglia. Mia madre, fino a qualche giorno prima della sua morte ripeteva spesso: Carmela non ci ha fatto mai mancare il suo sostegno quando richiesto.
La storia di questa città perde un altro tassello di quel mondo della nostra fanciullezza ormai scomparso.
Ti sia lieve il cielo, cara e indimenticabile Carmela. Condoglianze alla famiglia.

Michele Ciracì

Il Diavoletto voterà NO al referendum Greco

Ma sicuramente la maggioranza dei Cegliesi

Voterà SI.

Meglio non parlare di cronaca, forse è meglio che continui ad occuparmi di storia, società, territorio, politica. E’ davvero doloroso iniziare la giornata dicendo che è andata a fuoco nella notte un’azienda agricola (clicca qui per saperne di più) oppure, che la delinquenza sta martoriando il nostro territorio con numerosi atti di vandalismo (per non dire altro) perpetrati nei confronti dei turisti. Ma la storia più brutta per questa comunità ce la racconta Francesco Monaco. Clicca qui.


BASTARDI!

Hanno rubato i soldi destinati alla piccola Paola!


Aspettando l’Estate Cegliese, ci arrangiamo come possiamo!

Almeno mezza dozzina di pullman, tantissime famiglie con le proprie auto raggiungeranno Scorrano domani sera ammirare le incredibili luminare e i fuochi d’artificio in onore di Santa Domenica.

Alle 21 ritroviamoci per una foto collettiva. Ci aggiorniamo su facebook e whatsapp.

Il Profeta della Fantapolitica!

A Ceglie Messapica è finita per l’NCD. Sembra un paradosso ma proprio coloro che hanno contribuito al plebiscito Caroliano di fatto sono stati ANNIENTATI! E non ci sono scuse perchè l’ottima performance di Epifani e della sua Forza Italia creata in dieci giorni è sotto gli occhi di tutti. E pensare fino a poco tempo fa che gli NCDiani erano Legioni! Solo a Ceglie avevano ben 623 iscritti come riportato anche da questo blog. Clicca qui.

Fanta politica

Gli eletti:

Io sto con Caroli: Giovanni Argentiero, Riccardo Manfredi, Vito Santoro;

Insieme per Ceglie: Gianluca Argentiero, Grazia Santoro;

Forza Italia: Cesare Epifani;

Idea comune: Angelo Palmisano, Antonello Laveneziana;

La Ceglie che mi piace: Pasquale Santoro;

Nuovo Centro Destra: Mariangela Leporale;

Oltre con Fitto: Marcello Antelmi;

Laboratorio Perrino: Giovanni Gianfreda;

Partito Democratico: Rocco Marrazza;

Sinistra Ecologia Libertà: Nicola Trinchera;

Candidati sindaco: Angelo Maria Perrino e Pietro Mita.


A TUTTI gli eletti gli auguri di un buon lavoro da parte del Diavoletto!

Spero che operiate per il bene di questa comunità

Prima sorpresa!

fritto

.

.

.

Grande sorpresa alla proclamazione dei 50 eletti al Consiglio Regionale Pugliese.

L’ufficio centrale della Corte d’appello di Bari ha proclamato nel pomeriggio i 50 eletti all’assise regionale conferendo un seggio in più al M5S ed uno in meno a Forza Italia.

Tra gli otto grillini eletti entra, quindi, il brindisino Gianluca Bozzetti mentre la riduzione da sei a cinque dei consiglieri berlusconiani porta fuori dal consesso il torrese Maurizio Friolo. (Fonte)

Bufale!

Bufala novecentesca: lo sbarco sulla Luna!

Sfido chiunque a spiegare come ha fatto il LEM a ritornare nello spazio. Se sulla luna non c’è atmosfera come hanno fatto i motori a ripartire? Quali sono i combustibili che bruciano in assenza di ossigeno? Per non parlare dell’allunaggio: semplicemente perfetto: senza alcun paracadute e senza creare alcun cratere!!! I piedi privi di ammortizzatori si sono posati dolcemente sul soffice terreno selenico.

 

Bufala ottocentesca? Il vaso Messapico nel museo di Berlino.

Michele Ciracì ha voluto andare fino in fondo… “SONO STATO A BERLINO LO SCORSO ANNO E IL MIO PRIMO APPUNTAMENTO E’ STATO L’INCONTRO CON IL DIRETTORE DEL MUSEO NAZIONALE DOVE E’ PRESENTE UNA STRAORDINARIA RACCOLTA BEN ORDINATA E SCIENTIFICAMENTE PROPOSTA AL PUBBLICO DI VASI PROVENIENTI DALLA PUGLIA. HO SOTTOPOSTO LO SCRITTO DEL PANOFKA E LA COLLOCAZIONE CHE SECONDO LO STUDIOSO IDENTIFICAVA QUESTO VASO. ABBIAMO SFOGLIATO TUTTI I CATALOGHI DEGLI INVENTARI ANTICHI E MODERNI, DI QUESTO VASO NON ABBIAMO TROVATO TRACCIA.” Continua qui.

 

Cambiamo decisamente argomento.

Ceglie Messapica. Oggi alle 17,30 la proclamazione dei Consiglieri.

Potete seguirli in diretta su Video M.

Prima lo asfaltano e poi lo sfregiano!


Il tenero Tommaso Argentiero ex Consigliere Comunale di opposizione ha scelto deliberatamente di non partecipare all’ultima competizione elettorale. Anche lui comunque non ha smesso di essere cittadino libero e pensante pertanto dalla sua pagina facebook continua nel suo impegno moralizzatore.

Vedete un po’ cosa ci racconta in merito all’asfaltatura delle strade comunali… andiamo a trovarlo qui.

Asfaltato

 

E la chiamano estate…


Ceglie Messapica. Me vi rendete conto? E’ passato oltre un mese dalle elezioni Comunali e ancora non sappiamo nulla dei Consiglieri eletti. Per non parlare della Giunta. Se fosse per loro la Giunta dovrebbe essere composta da almeno venti assessori.

Per non parlare dell’Estate Cegliese 2015 anzi…meglio non parlarne.

Disoccupati

 

#difendiAMOgliUlivi


Questo è un blog complottista, alla larga!

Il Diavoletto crede nell’esistenza di George Soros e che sia il maggior azionista di Monsanto.

“…E’ un fatto, però, che proprio nel famigerato 2010, presso lo Iam (Istituto Agronomico Mediterraneo) di Bari si sia tenuto un congresso durante il quale, per la prima volta, furono introdotti materiali infettati dalla Xylella Fastidiosa, il batterio al quale viene imputato il disseccamento rapido di migliaia di ulivi in diverse zone del Salento. La tipologia dei campioni analizzati nel corso del convegno, e la relativa distruzione in base alle norme codificate, è oggi al vaglio degli inquirenti. La pm Elsa Valeria Mignone, della procura di Lecce, sta indagando sull’origine del batterio con un ampio filone d’inchiesta indirizzato sull’attività dello Iam. Indagini rese complicate, come ha sottolineato la stessa pm, dalla singolare immunità della quale gode, per legge, l’Istituto agronomico. Siamo nel campo delle ipotesi, forse anche estreme, ma il modus operandi, la cronologia dei fatti, la presenza sul territorio per prendere contatti con associazioni ambientaliste, i rapporti con la società brasiliana della Monsanto, la Alellyx, che studia proprio tipologie di piante resistenti alla Xylella, sono tutti fattori che sembrano allungare l’ombra della speculazione alimentare di George Soros anche su questo lembo d’Italia”. Continua a leggere qui.