Il segreto di Cucinella!

E scrivetelo!

Si, il trullo pubblicato sulle pagine nazionali di Repubblica di sabato 20 dicembre, si trova a Ceglie Messapica! L’arch. Mario Cucinella è invece colui che oltre ad essere il felice proprietario del trullo ha firmato anche quel tabellone sotto il Monterrone a Ceglie Messapica.

Trullo Cucinella

Tanto paghiamo noi

#coisoldinostri

IMMORALE E PROVOCATORIO in un periodo di crisi come questo. Troppo facile spendere e spandere coi soldi nostri. Non si riesce più nemmeno a fare la spesa!!! SIAMO INCAZZATI NERI! Mike McCoy and Voices United vanno bene, ma per vederli BISOGNA PAGARE!!! Ovunque è così tranne che a Ceglie (clicca qui). PER FAVORE FATE QUALCOSA!

Commento anonimo, ma veritiero. “Rode il fegato dopo aver pagato le tasse e sapere che i GOSPELLISTI AMERICANI canteranno a CEGLIE nella Chiesa di San Rocco a mie spese e di tutti i Cegliesi contribuenti mentre a TARANTO chi vuole vederli pagherà il biglietto di ingresso € 25,00.
Incredibile il popolo di Ceglie paga le tasse per far vedere i cantanti SPIRITUALI AMERICANI BALLANTI alle biatelle di Ceglie.” 

O credete al Diavoletto

oppure  credete alle cazz§§#*° dell’informazione ufficiale!

Il solito articolo semi anonimo oggi. Da ridere! Ma ora cambiamo argomento.

 

Scontro tra titani

“Già molti(*) s’immaginano quello che potrebbe essere uno scontro tra titani: Caroli, Mita – On. Ciracì. Sarà solo suggestione? Non tanto.”

* Molti chi?

Un articolo da staccare e conservare non si sa mai, potrebbe vincere il premio Pulitzer. Ho letto avidamente il contenuto e ormai ho tutto chiaro in mente. Buona lettura pure a voi.

Cliccaci sopra per leggere meglio

titani

Chi sarà il Cegliese dell’anno 2014? L’anno scorso il premio fu vinto da Antonello Laveneziana che ha proseguito nel suo luminoso cammino anche quest’anno diventando il leader indiscusso del Centro-sinistra locale.

Diavo 2014

Imitation of life

Neanche la comparsa di un doppio arcobaleno in un cielo plumbeo è riuscito a ridarci un po’ di speranza. Purtroppo è innegabile: questa comunità sta soffrendo come non mai. Io personalmente ci vivo da oltre cinquantacinque anni e posso garantirvi che un clima come quello attuale non l’ho mai vissuto. Troppi odi, troppi rancori e la constatazione che questo Sindaco è inadeguato e non rappresenta l’intera comunità.

Aco

Il grido di dolore di Cristina su fb.

A Ceglie fino ad oggi avete visto questo nel periodo natalizio??? Io no ! Parlano i fatti anzi le foto (non mie) e non le parole !!!! E ieri … mentre ero in fila alla posta vedevo la gente esausta di attendere per pagare le tasse, si abbandonava in commenti che non riporto qui, e non per paura di impossibili conseguenze, ma solo perchè sarò così contenta quando a parlare e decidere sarà proprio la gente !!!! Per non parlare dei commercianti, stanchi di sentire questa musica lagnosa che suona dalla mattina alla sera sempre nella stessa maniera, e di vedere il deserto in un momento in cui si dovrebbe lavoricchiare, però nessuno parla, nessuno si esprime come vorrebbe… questo non vuol dire che siano d’accordo con questo “magico Natale” ,di certo si esprimeranno in altra sede! Chi semina raccoglie, PERO’ non sempre un buon raccolto !!! Fatevi un giro a Martina Franca al VILLAGGIO DI BABBO NATALE e vedete un po’ chi passeggia con la famiglia, la fidanzata o gli amici; chi??? Chi a Ceglie ovviamente non passeggia perchè non vi è la stessa aria natalizia, le stesse casette, le stesse iniziative, lo stesso movimento di gente , eppure si è fatto un programma natalizio !!! A quanto pare non produttivo !!!

Ma perchè lo lasciano solo?

Eppure Tommaso Argentiero dice e scrive cose giuste. La sua è una richiesta di LEGALITA’. Non vi sembra strano che tanto per non fare nomi (e cognomi) nemmeno nella sua coalizione si degnano più di sottoscrivere i suoi esposti?

A Ceglie abbiamo un problema…

Tommasus

“Altri Consiglieri Comunali di Ceglie Messapica, in  questi ultimi giorni, in maniera chiara e condivisibile, hanno evidenziato, ancora una volta, lo sperpero di denaro pubblico messo in atto dall’Amministrazione Caroli e dai sui sostenitori. Non è servito a nulla, da parte della Maggioranza di destra che governa la città costruire degli specchietti  per le allodole per dimostrare che le opposizioni mentivano quando dicevano che lo sperpero di denaro pubblico alla fine lo avrebbero pagato i cittadini.
In questi giorni i cittadini cegliesi, anche i più diffidenti verso la nostra opposizione, stanno facendo i conti con questa drammatica realtà. Da parte mia, oltre ad evidenziare che questo è un problema reale che sta condizionando  in maniera negativa anche i prossimi  Bilanci  e lo sviluppo sociale per i prossimi anni, ritengo di dover continuare a mettere in evidenza l’incapacità da parte dell’Amministrazione Caroli nel  realizzare  gli  atti amministrativi in maniera  corretta  e rispettosi delle normative.
Questo è un problema molto serio, che non può essere  messo in conto solo  ai Funzionari del Comune che materialmente realizzano gli atti amministrativi, ma è evidente che la determinazione di atti viziati è frutto di incapacità e di una non  corretta programmazione  da parte dell’amministrazione comunale. Ricostruire la macchina amministrativa, ridare fiducia e responsabilità al personale dipendente del comune, mantenendo divisi i compiti di indirizzo da quelli di gestione, è una priorità per la prossima amministrazione.
In questa ennesima Mozione evidenzio, ancora una volta, questa necessità. Nella Determina riferita alla spesa delle feste Natalizie, Carnevale e Pasqua per un importo di 190.000,00 metto in luce alcuni “vizi” che la rendono nulla. La cosa strana e incomprensibile  è che non sono errori dovuti a problematiche  difficili o di dubbia interpretazione, ma sono  di una elementarità disarmante, riscontrabile da chiunque, anche da me . Si allega  la Mozione“.

Destini paralleli

  Si I Teppisti dei nostri Sogni* sono ritornati più forti e ringalluzziti che mai. Dopo avere fatto carne da macello quest’estate in piazza Plebiscito ora ritornano prepotentemente facendo diventare una Casbah il nostro Centro storico. Si, anche ieri sera c’è stata una rissa e ci sono state conseguenze. Ci informa Stefano Menga sulle sue Cronache e non più cronachette. Clicca qui.

*  … infatti sognavamo una Ceglie turistica e civile.

.

Show di Vitali alla convention con Fitto, ed ecco lo striscione “dimettiti”. Imbarazzo generale
„Infine un cenno proprio alle questioni locali e alle frizioni arcinote tra esponenti di Fi e dell’Ncd: “Le primarie dirimono ogni controversia, è l’unico metodo di selezione” è tornato a ribadire Fitto. Segno che i tempi cambiano, che anche a Brindisi si va convintamente con gli alfaniani al proprio fianco.“ (Continua qui)

E alla fine, per forza di cose DOVRANNO CONVERGERE! A quanto sembra il primo febbraio dovrebbero tenersi le Primarie del Centro Destra e se anche così non fosse l’NCD è Forza Italia in Puglia DEVONO ANDARE A BRECCETTO! Sono alleati! Tra l’altro Ciracì è il delfino di Alfano e Caroli quello di Fitto! Oooopss… scusate ho sbagliato, è l’esatto contrario. Oooppss, scusate ancora ho messo un accento di troppo tra NCD e Forza Italia?

Non ci restaLa cronaca lucida di quello che sta succedendo in questi giorni  ce la spiattella Roberta Grassi. Clicca qui

Volere una tassazione equa è di Destra?

Allora, sono di Destra anzi, no:

sono Qualunquista

PAGARE MENO, PAGARE TUTTI!

Si, mi sono fissato e mi ripeto: in questo periodo così difficile per le famiglie c’erano tutte le condizioni per avere a Ceglie Messapica una riduzione delle aliquote relative alla tassazione della casa. In questi ultimi cinque anni sono infatti emersi migliaia di fabbricati fantasma, sicuramente più di tremila. Questi fabbricati PER LEGGE devono restituire il maltolto al Comune e quindi nelle casse arrivano SICURAMENTE i mancati pagamenti degli ultimi SETTE ANNI! Si tratta di una manna. Quindi se il gettito fiscale è aumentato in maniera esponenziale che motivo c’è di aumentare anche le aliquote? Bisognava DIMINUIRLE!

O Forza Italia o Forza Pezza Mammarella non ha importanza. Quello che è scritto qua sotto è maledettamente vero!

Se questa è la Sinistra…

Allora SONO DI DESTRA!

Non sono cacciatore anzi, odio la caccia quindi, sono di Destra. Sono per la scuola pubblica e mai e poi mai contaminerei il mio impegno a favore di scuole private quindi sono di Destra. Non credo nel metodo di scelta delle Primarie, mi domando perchè ci sono state centinaia di schede bianche, vorrei vedere i verbali coi nomi dei votanti quindi: sono di Destra. Non ho mai pensato in vita mia di aderire partiti nati morti qual’è stato per esempio Italia Futura di Montezemolo quindi, sono di Destra! Pierino Mita candidato Sindaco di SEL* e PD invece con un passato di Consigliere Provinciale delegato alla Caccia è certamente di Sinistra!

* SEL, il partito con l’Ecologia nel nome.

SMETTIAMOLA CON QUESTE ASSURDE E ANTISTORICHE ETICHETTE E DIAMOCI DA FARE PER TROVARE UN’ALTERNATIVA CREDIBILE  SENNO’ SIAMO FRITTI

Terzo candidato

Vorrei ampliare le mie generalità

Basta, mi sono stancato di queste mie generalità così anonime, così griglie. Tra l’altro non posso nemmeno difendermi dagli usurpatori di cognome. Ad esempio quel Mario Ranno che per diventare qualcuno si è trasformato in Mario Biondi. E poi quell’indistinto Domenico. Sono tanti i Santi che si chiamano Domenico. IO VOGLIO SAN DOMENICO DA GUZMAN! Per non parlare poi della maternità negata. Sono figlio a un padre e a una madre perchè devo portare solo il cognome paterno?

D’ora in avanti vorrei chiamarmi Domenico da Guzman Demitri Biondi. Si fa qualche domanda? Si compila qualche modulo?

Due piccioni con una fava!

Venerdì prossimo potremmo chiedere come ha fatto al Prof. Gaetano di Thiène* Scatigna Minghetti!

*con l’accento tonico sulla e

Federico II

Gente di mare

Si, Ceglie Messapica è sul mare anzi, sui mari. In linea d’aria siamo a una ventina di km dall’Adriatico e una trentina dallo Ionio*. Questa incredibile fotografia di Lello Bruno che da sola meriterebbe una copertina del National Geographic rende bene l’idea. Galleggiamo magicamente sull’acqua. Eppure nella nostra mentalità è come se vivessimo in chissà quale rocca dell’Aspromonte o della Barbagia.

* Il Mar Piccolo dista 23 km dal castello, Villanova di Ostuni, 17 km

Aggiornamento. Tra l’altro Ceglie dista 21 km in linea d’aria dal lago Pappadai, un lago che misura circa 1 km di lunghezza, contiene a pieno regime 13.000.000 di m3 di acqua, ha una profondità nel punto più alto di 27 metri, per percorrerlo tutta occorrono quasi 4 km.

Ceglie 2

 

E invece basta crederci.

Per il nostro concittadino Vito Urso giovane promessa del nuoto Nazionale, l’acqua è tutto e i risultati si vedono. In esclusiva per il Diavoletto, le sue speranze e i prossimi impegni tra cui la partecipazione ai campionati nazionali di nuoto.

 

“Primo impegno importante di questa stagione agonistica natatoria sono stati i campionati regionali assoluti invernali che si sono svolti sabato e domenica presso la piscina comunale di Modugno, stracolma per l’occasione. Notevole è stato il mio contributo per la vittoria finale del titolo da parte delle mia società (Fimco sport), infatti sono salito sul podio nelle 4 gare disputate, ho vinto un oro (staffetta 4X50 stile libero), due argenti (50 stile libero e 50 delfino) e un bronzo (staffetta 4X50 mista), in particolare nei 50 stile libero col tempo realizzato sono stato il primo brindisino ad abbattere il muro dei 24 secondi. La prossima tappa di questa stagione saranno i campionati nazionali assoluti che si disputeranno come ogni anno a Riccione il 19 e 20 dicembre e che saranno trasmessi in TV dalla Rai. Dopo di che il 21 dicembre gareggerò a Taranto in un trofeo nazionale ed infine per concludere l’anno solare il 23 dicembre parteciperò alla “coppa Brema” che si terrà come ogni anno a Modugno. è una stagione che mi vede impegnato oltre che come atleta anche come studente universitario, infatti sto frequentando la facoltà di ingegneria industriale dell’Università del Salento. Dichiarazioni personali: “Sono molto soddisfatto per la mia ultima prestazione ai campionati regionali assoluti, essendo i miei ritmi di allenamento notevolmente calati per via degli impegni universitari non mi aspettavo di ottenere questi riscontri cronometrici che oltre a darmi morale fungono da trampolino da lancio per gli impegni futuri, in primo luogo i campionati nazionali assoluti, la manifestazione nazionale più importante a cui un nuotatore italiano può ambire. Il 21 dicembre poi gareggerò in un trofeo nazionale a Taranto e due giorni dopo alla “coppa Brema” ultimo appuntamento dell’anno solare. L’inizio del nuovo anno poi sarà per me molto intenso e complicato perché mi vedrà impegnato anche e soprattutto nei primi esami universitari, la voglia di far bene è tanta, spero di affermarmi in entrambe le cose”

Vito