Lozione anti-caduta dei politici.

A dicembre del 2013 Il Diavoletto fu costretto a cambiare piattaforma, da Splinder a WordPress. Dopo un periodo di assestamento i risultati si sono visti. Come ben vedete dal grafico c’è un sempre crescente interesse verso questo tipo di comunicazione. Per quel che mi riguarda, ribadisco il concetto: questo non è un sito d’informazione nè tantomeno un surrogato dei quotidiani on-line. Non sono un giornalista e non voglio scimmiottare il loro rispettabile lavoro. In questo luogo c’è discussione e scambio di opinioni su problematiche locali. Punto.
Diavosemprepiù

VitaliIl Fittiano Paolo Taurino s’è proprio incaponito. Vuole la testa di Gino Vitali.   

Leggete un po’ qui, niente giri di parole nero su nero: ”  tu hai distrutto, portandoci a perdere tutte le tornate elettorali dal 2003 ad oggi (Errico, Ferrarese e Bruno) e la quasi totalità dei Comuni della Provincia di Brindisi (San Donaci con Taurino1 e Taurinobis; Brindisi con Mauro D’Attis; San Pancrazio con Antonio Screti; Francavilla con Giacomo Leone & co.ecc ecc ecc…..). Per non parlare, poi, della colpa che il centrodestra deve attribuirti per la sconfitta alle regionali del 2005 e del 2010. L’abbondante risultato conseguito con la mia lista a Brindisi ed il mio personale risultato a San Donaci e nei vari Comuni, e non ultima l’elezione provinciale con l’affermazione del più votato Consigliere Pinto, la dice lunga. Sai bene che commissari cittadini, capi gruppo, consiglieri sono con me e mi danno la forza di poter alzare le voce per chiederti nuovamente di dimetterti da questo ruolo che non ti appartiene… (continua qui)”.

Male che vada… saremo Quinti!

Ceglie Messapica, salvata dai fratelli Monaco.

Il treno è passato anche da Ceglie Messapica ma a quanto pare i nostri Amministratori non se ne sono accorti. Loro erano in altre faccende affaccendati. DOVEVANO RIEMPIRE LE PIAZZE … e svuotarci le tasche! Alla fine di questa folle estate ci restano solo le splendide immagini di Carla Coulson e dei suoi amici. Emblematica l’immagine di John Callisto: a sostenere il simbolo della nostra identità comune i fratelli Monaco (che saluto).

Visti da vicino, le cronache dell’orrore narrate

da Tommaso Argentiero sulla sua pagina fb.

Lo Scopellittico Alfaniano

Certo è che nel NCD cegliese sono messi proprio male!
Per giustificare, con approssimate interpretazioni, le loro tesi, devono fare riferimento alle argomentazioni dei consiglieri di opposizione. Le loro autonome iniziative legali -amministrative si sono dimostrate dei flop clamorosi. Ricordiamo la ridicola richiesta di revoca del Presidente del Consiglio, la patetica ostinazione ad insistere su procedure di affidamento di servizi , fuori da qualsiasi logica e correttezza amministrativa. Per non parlare delle tante Papere prese nella realizzazione degli atti amministrativi ecc.. ecc.. ecc.. Non capisco a cosa si riferisce lo scopellitico alfaniano consigliere Convertino in merito alla nostra posizione nei confronti dei Revisori, ma deve sapere una cosa: essere in disaccordo, aprire un discorso dialettico, concordare o meno con le loro dovute verifiche e conclusioni su gli atti amministrativi di competenza, non inficia, da parte nostra, il riconoscimento e rispetto delle professionalità, ruoli e competenze dei componenti del collegio di controllo dell’ente comunale. Sembra che il NCD di Caroli vuole insistere con la richiesta di revoca dei Revisori. Facciano pure, tanto una Papera in più ………., alla fine avranno il giusto riconoscimento.

Sempre Francavilla, Uffa!

Ciro Bifronte

Voto Provincia: l’Ncd vuole espellere i “traditori” Muccio, Licchello e D’Andria
“Non fa nomi, il coordinatore provinciale Ciro Argese, che su Facebook invita i fedifraghi a lasciare il partito, perché “in maniera subdola hanno scelto di votare candidati di altre liste”. Ma l’indice è puntato chiaramente contro Lucio Licchello, Toni Muccio  e Giuseppe D’Andria.“ (Continua qui).

Quindi, a Brindisi Ciro Argese non ha pietà mentre nel suo paese natale ovvero a Ceglie il portavoce del Sindaco NCD per antonomasia tale Antonello Laveneziana (che cura tra l’altro il profilo facebook di Luigi Caroli)  si sta organizzando per votare non in sintonia con l’NCD alle regionali.

Ciro bifronte

Ecco infatti cosa propone questo neonato movimento del quale Laveneziana è uno dei fondatori.

Federazione Alto Salento Reti Civiche Unite

Per vedere anche le foto collegati al post di Stefano Menga datato Venerdì 17 clicca qui.

Comunicato Stampa

Dalla Federazione un impegno per il rinnovamento della Politca Regionale. Venerdi 10 Ottobre 2014, si è costituita la Federazione Alto Salento.

Il Progetto, nato dalla volontà di dar vita ad una nuova realtà territoriale che esalti i valori della buona Politica e del Civismo, riunisce comitati civici, associazioni, movimenti e liste civiche delle provincie di Brindisi e Taranto. Nella consapevolezza che le vicine elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale siano un’ importante occasione per veicolare le istanze più sentite dai territori e avviare un nuovo percorso politico programmatico, la Federazione Alto Salento intende ritagliarsi un ruolo da protagonista.Per questo motivo sta valutando le diverse candidature fino ad oggi ufficializzate e i propri programmi, con l’ intento di individuare quella che meglio aderisce con i valori e le finalità della federazione.

C’è tomba… ooopsss c’è posta per te!

A puro titolo informativo: sotto l’asfalto di Piazza Sant’Antonio dovrebbe esserci una necropoli Messapica.

 

E’ da un anno circa che chi ci bombardano con le immagini delle trasformazioni virtuali di questa piazza che un tempo si chiamava Piazza Tagliaferro. Dovrebbero realizzare una scacchiera come Marostica a quanto sembra nonchè la base di partenza di una pista ciclabile che raggiungerà la contrada di Menzella. Roba da fantascienza!

Tombeposte

 

Storie vere!

STANNO OCCULTANDO TUTTO

NEL DISINTERESSE GENERALE!

DSCN5690

Jella Continua 2 TRUE STORIES!

Lo stavano attaccando su fb e allora il mio amico si è impietosito. Ha cliccato MI PIACE sul commento di “quello lì” per rincuorarlo un po’ e …  Morale della favola: ALLA LARGA DAI SOCIAL NETWORK.

 

Cambiamo argomento, parliamo di amicizie e di sconfitte.

Musica di sottofondo: Compagno di scuola

e che possiamoCon il Maestro Pino Santoro abbiamo combattuto tante battaglie insieme. Iniziammo tanto tempo fa a raccogliere le firme per salvare La Madonna della Grotta, costituimmo l’Armata Brancaleone quando ancora non esisteva librofaccia. Raccogliemmo oltre mille firme, subimmo un bel po’ di minacce e facemmo un buco nell’acqua. Poi continuammo nel comitato a difesa dell’ospedale e fummo scomunicati da quello che ride dei tumori a Taranto. Infine abbiamo contribuito nella battaglia per il recupero delle antropizzazioni Messapiche sullo schienale del Monterrone e forse forse qualche risultato l’abbiamo ottenuto. Oggi però mi sono cadute le braccia quando ho visto che stanno occultando le Mura Messapiche che erano affiorate poco tempo fa lungo la circumvallazione sud-est vicino Don Guanella. Ma davvero abbiamo gli Amministratori che ci meritiamo?

E a proposito della Madonna della Grotta, guardate questo bellissimo post.

“Le parole non sono sufficienti a raccontare il dramma: la chiesa, che nel 1565 venne assegnata dall’arcivescovo di Brindisi al Capitolo della chiesa madre di Ceglie, negli anni divenne il Santuario Mariano del popolo cegliese e dall’Unità d’Italia fu affidata al demanio dello Stato. Da allora è passata da un proprietario all’altro.(..)
Nessuno sembra essere in grado di ricostruire a chi appartiene cosa. Certo è soltanto che una parte della proprietà è della curia di Oria, una parte di un privato. (continua qui)

Renziano da sempre!

COMUNICATO STAMPA “GLI ULTIMI GIORNI DI POMPEI”

Siamo alla follia più assoluta!

Nella seduta del consiglio comunale tenutasi nella giornata di ieri abbiamo assistito ad una vera e propria azione nefasta ed irresponsabile del Sindaco e della sua maggioranza. Dopo una commissione bilancio che necessitava di chiarimenti successivi mai avuti, dopo una serie di richieste ed interrogazioni per avere delucidazioni in merito a dei dati volutamente non veritieri inseriti in bilancio mai evasi, dopo un parere con riserva da parte dei revisori dei conti mai verificatosi sino ad oggi, l’apoteosi dell’incapacità a governare si è verificata in consiglio comunale: una proposta di bilancio fornita a tutti i consiglieri completamente differente rispetto alla documentazione esaminata dai revisori dei conti. Vi era una differenza di “soli” 2 milioni di euro! Non solo, come fatto notare abbondantemente anche giorni addietro, il Sindaco Caroli continua a sperperare denaro AI SOLI FINI DELLA CLIENTELA ELETTORALE pur non avendolo: diversi capitoli di entrata di bilancio “gonfiati”, oneri di urbanizzazione impegnati pur non avendoli accertati/incassati, impegni di spesa superiori rispetto a quanto stanziato a fine anno. Tutto questo comporterà VOLUTAMENTE l’ennesimo uso spregiudicato di quello che resta dell’avanzo di amministrazione. Trattasi di un vero e proprio bilancio falso nei numeri e viziato formalmente nella procedura di approvazione che irrimediabilmente provocherà ulteriore danno economico riversato sulle spalle dei cittadini cegliesi. I cittadini sappiano che a partire dal 16 ottobre e sino al 16 dicembre saranno chiamati a pagare Tasi, Tari, Imu che hanno visto un ulteriore incremento rispetto a quello già avuto lo scorso anno. In tutto questo gli unici che godono di questa situazione sono le cooperative amiche e gli assunti con l’interinale che probabilmente riempiranno le liste del Sindaco Caroli abituato ad usare il  Comune come “cosa propria”. Crediamo che il popolo cegliese sia stanco di subire inerme l’azione politica disastrosa di questi soggetti incompetenti, sprovveduti e dannosi per l’intera collettività.Se il Sindaco Caroli si è dimostrato e continua ad essere più distruttivo del Vesuvio i cittadini cegliesi non meritavano di subire “gli ultimi giorni di Pompei”.

Forza Italia – DC -UDC

Le mie battaglie contro quello che definivo il Partito dei Dementi sono documentate da anni su questo blog. Fessino per me era il massimo esempio di cosa fosse la Casta (Onorevole lui e la moglie già dal primo governo Giolitti) e di come essa fosse degnamente rappresentata da un partito nato in provetta e finanziato dai Poteri Forti. Per non parlare delle mie segnalazioni relative allo strapotere dei Sindacati che tutto sono all’infuori dei difensori della classe operaia. Ci sarà un motivo per cui i lavoratori in Italia sono i più mortificati e sottopagati d’Europa! Poi è arrivato il ciclone Renzi e li ha asfaltati con mio sommo compiacimento!

 

Biondi Renziano da sempre

Proprio grazie a queste premesse mi permetto umilmente di segnalare questo episodio poco edificante che ha come protagonista la nostra concittadina On. Teresa Bellanova (anche lei Parlamentare da ben tre Legislature) guardate un po’ questo video. Io personalmente NON HO PAROLE!

“Io, precario e senza contratto, sfruttato dal Pd e dalla sottosegretaria al lavoro”: è l’accusa di Maurizio Pascali, ex addetto stampa di Teresa Bellanova, sindacalista Cgil ora viceministro nel governo Renzi. “Il contratto non c’era perché è stata una collaborazione occasionale” si difende lei, incalzata da Danilo Lupo; ma un documento ufficiale la smentisce.” (Clicca qui per il video)

Clicca qui per il video

Clicca qui per il video

La moltiplicazione dei pani e delle liste.

Ceglie Messapica. Erano partiti da tre liste: l’NCD, quella dei “Pezzi da 90” e quella dei “giovani“. L’altro giorno sul Quotidiano le liste erano diventate SEI. Qua c’è qualcuno che bluffa! Sei liste moltiplicato 16 candidati fa 96. A questi bisogna sommare poi i nomi di tutti coloro che devono firmare per validare la lista.

Ma se non eravate nemmeno 96 in piazza!

La fabbrica di cioccolato.

Pensando alla situazione politica attuale a Ceglie mi viene in mente questo film. Nel mondo magico e fantastico Umpa Lumpa si ripete all’infinito svolgendo i compiti più gravosi e creando un’umanità virtuale. Secondo me l’Umpa Lumpa della situazione è Antonello Laveneziana, il writer del Sindaco che ha creato tre scatole vuote chiamate liste di sostegno a Caroli dai nomi più strani: Ceglie nel cuore, Ceglie ti voglio bene, Ceglie nun fa la stupida stasera. All’interno di queste tre liste c’è sempre e solo lui.

Se non è vero quello che dico smentitemi:

fate i nomi dei 96 candidati!

umpa lumpa

Festa clandestina.

Tranne il Diavoletto c’è qualcun’altro che parla della festa Nazionale dell’NCD?

NCDUovo

 

L’happening finale delle truppe di Angelino inAffanno è previsto per stamattina (12 ottobre) a Ceglie Messapica. Un plotone di sfigati alla corte del Sindaco di Ceglie Messapica (l’unico vincente fino ad ora). Il partito ormai si sta estinguendo, i sondaggi più caritatevoli lo danno al 2%. Il fuggi-fuggi generale dei parlamentari è iniziato già da un bel po’. Il loro problema è che non sanno più dove andare perchè a quanto sembra nessuno li vuole più. Renzi accetterebbe anche un invito a cena dalla Camusso pur di toglierseli dai piedi. Ferrarese e il suo Ciro non sono da meno. Mio nonno da bambino mi raccontava della loro ultima vittoria elettorale confondendo Badoglio con Ferrarese. Se questi sono il nostro futuro cari ragazzi forse è meglio se incominciate a provare un po’ di LSD sicuramente più allucinogeno ma meno allucinante di loro. Buona domenica.

Aspettando Angelino….

“Caro Cataldo, mi dispiace ma devo dirti che è l’ennesima presa in giro del Sindaco Caroli. Alle riunioni dell’Assemblea del Gal partecipa il sindaco e non è prevista la possibilità della delega. In caso di assenza del Sindaco- il Comune di Ceglie risulta assente!!!!!!!!”

Sulla sua pagina FB Tommaso Argentiero si rivolge così al Consigliere Cataldo Rodio che poco prima aveva avuto un prestigioso (?) incarico dal Sindaco. Qui puoi leggere tutti i dettagli della storia.

Prima che il Gal canti!

#coisoldidichi?

Angelino Alfano domenica mattina

dovrebbe essere a Ceglie Messapica.

Un’occasione ghiotta per avvisarlo di questa storia gaia: ” Chi è quel ragazzo bello come il pane che ha soffiato il compagno al noto parlamentare Ncd ? Qualcuno avverta Angelino Alfano” Da Milanospia (punto 9) Clicca qui.

A quanto sembra La Ghironda non è stata finanziata dalla Regione Puglia. Le motivazioni e le inadempienze sono davvero INCREDIBILI! Qui trovi il link. Che fare ora?

coisoldighiroOvviamente questo non vuol dire che l’affidamento sia stato incauto. Gli amministratori possono decidere di finanziare come meglio credono. Noi abbiamo solo il potere di… informarci sui blog!