Ai confini della realtà.

QUESTO COMUNICATO E’ VERO!

E LE AFFERMAZIONI CONTENUTE SONO GRAVISSIME!

COMUNICATO STAMPA “BILANCIO 2014 NON VERITIERO”
Nella giornata di domani si terrà il Consiglio Comunale sull’assestamento del bilancio di previsione 2014. Abbiamo chiesto di rinviarlo a data da definirsi poiché domani parteciperemo a Bari alla No tax day, iniziativa promossa da Forza Italia conto il Governo Renzi e totalmente da noi condivisa per una intera giornata a difesa della proprietà, del risparmio, delle famiglie e delle imprese.

Se a livello nazionale la situazione è preoccupante a livello locale è addirittura allarmante.

Per l’ennesima volta i revisori dei conti danno PARERE NEGATIVO al bilancio di previsione 2014. Un parere che fa rabbrividire anche chi non è della materia poiché risalta il modus operandi del Sindaco Caroli: diversi capitoli di entrata di bilancio “gonfiati”, oneri di urbanizzazione impegnati pur non avendoli accertati/incassati, uso spregiudicato di quello che resta dell’avanzo di amministrazione. I revisori evidenziano che siamo di fronte ad un bilancio completamente e volutamente falso nei numeri e quadrato “a tavolino” al solo fine di coprire le pazze spese sostenute per il periodo estivo (circa 400.000 euro) e lo sperpero di denaro necessario AI SOLI FINI DELLA CLIENTELA ELETTORALE.

Ai confini della realtà

Evidenziano capitoli di entrata stanziati in bilancio senza alcuna giustificazione certa, come il capitolo “Introiti e rimborsi diversi” gonfiato di oltre 200 mila euro, e soprattutto spese che in barba alla specifica normativa (legge di stabilità 2013) continuano ad aumentare vertiginosamente anziché diminuire. Tutto questo impatta in una tassazione per il singolo cegliese notevolmente più alta rispetto a quella dei paesi limitrofi. Come non ricordare la Tasi di 1.300.000 euro che il Sindaco Caroli ha voluto far pagare ai cittadini cegliesi (Beati i cittadini di Fasano che non pagano alcuna Tasi!)

Costi che i cittadini iniziano a toccare con mano propria dal momento che stanno ricevendo il conguaglio Tari e che vede un ulteriore esoso incremento (circa il 30%)  rispetto a quello già avuto lo scorso anno.

Il Sindaco Caroli continua a disamministrare e fare clientela disinteressandosi di quella che è la situazione economica del singolo cegliese che anche quest’anno vedrà la sua tredicesima dirottata verso le casse comunali.

Dopo la bocciatura dell’assestamento da parte dei revisori dei conti, atto rarissimo e preoccupante, oramai è ufficialmente mente certificato che hanno distrutto il bilancio del nostro comune.

Forza Italia – DC -UDC

Però non mi confondere con niente e con nessuno…

Chi Rulli La volta scorsa votai con convinzione Renzi alle Primarie del PD. A queste primarie regionali sicuramente non voterò. Per quanto concerne invece le primarie Comunali, vorrei saperne di più o meglio vorrei conoscere meglio come la pensa il Dott. Dario Chirulli. Del Pierino Mita politico e uomo di apparato, delle sue frequentazioni Ferraresiane sappiamo ormai vita, morte e miracoli. Proprio per questo ho intervistato Dario e domani pubblicherò l’intervista.

… e vedrai che niente e nessuno ti confonderà.


Si, stanno arrivando le bollette relative alle tasse locali, TARI, TASI, IUC, TARSU o come cavolo si chiamano. E’ qualunquismo dire che stiamo pagando di più perchè abbiamo fatto le cicale durante le scorse estati?

 

Un boato nella notte!

Stefano Menga intanto continua a narrare la quotidianità di questa terra. Anche una disavventura può servire a socializzare e a interessarci a quello che un tempo chiamavamo “Il Prossimo”. (Clicca qui per leggere la notizietta di cronaca).

Diavolinus

Chi?

Ecco la lettera del militante PD o meglio… una piccola parte!

Chi

Ecco il testo della lettera. Ho dovuto cancellarne oltre i due terzi perchè sinceramente non mi va di continuare a ripetere la solita tiritera in merito ai commenti anonimi ecc. ecc. Constato comunque che in quell’area c’è gente che non sa nemmeno cosa sia l’odore del confronto democratico. La lettera lamenta comunque un uso troppo di parte di un blog in questa campagna per le primarie del Csx. E’ vero? E’ falso? Siamo qui per questo. Spiegatecelo.

(Cancellato) Io sostengo il dott. Dario Chirulli, mi confronto con la gente per propagandare questa giovane promettente figura e sinceramente (detto obiettivamente e non per propaganda) c’è davvero un sacco di gente entusiasta di questo giovane bravo ragazzo eppure su quel blog nemmeno l’ombra. Ma non sono qui per propagandare, sono qui per altro. Premesso che un giochino del genere lo hanno capito tutti, e che non c’è preoccupazione sul risultato delle primarie (nel senso che se vincerà l’uno o l’altro non sarà di certo per la oculatissima e meravigliosa strategia (cancellato), come non lo sarà questa “lettera”), il problema qui si sposta sull’immagine del partito e sulla sua stessa coesione. (cancellato). Io personalmente (e resto anonimo, non per paura ma per non creare inutili dissidi,  ma non sarebbe sbagliato dire che sta parlando il sentimento del PD) ritengo doveroso sottolineare che qualsiasi atteggiamento “poco sportivo” (cancellato) non possano accostarsi all’immagine del PD. (Cancellato).
Io mi auguro che i vertici del PD locale, intervengano per sedare questa (cancellato) del web. Le primarie dovrebbero essere intese come una scelta in famiglia su chi sarà il candidato sindaco, non una guerra civile. (Cancellato) Ma questo non è il PD! (Cancellato). Mi chiedo infine, il sig. Mita perchè acconsente ad un simile fare? (cancellato). Quello che è certo è che il Dott. Chirulli, non si sarebbe mai identificato in tutto ciò! Ciò che vorrei sia chiaro, infine, è che da sostenitore del Dott. Chirulli, non ho paura della sua pseudo manipolazione, io ho la semplice paura della mancanza di tutela nei confronti dell’intero partito, soprattutto in un momento cosi delicato, dove il rag. Caroli, sta davvero distruggendo l’economia di un intero paese, con il suo sperpero di denaro pubblico per la propria campagna elettorale, e non può una persona alla (cancellato) ricerca di attenzione minare l’unità di un partito. 
Un militante del PD

 

Un paese di Zombies!

E cos’altro c’è da pensare nel vederci così rassegnati, così miseramente privi di dignità morale? Stiamo vivacchiando accontentandoci di una quotidianità sempre più piatta e priva di qualsiasi stimolo. Davvero non meritiamo questo meraviglioso territorio, questo clima, questi odori, questa luminosità unica.

Una comunità che non riesce a dotarsi dello strumento primario e propedeutico per la gestione del territorio ovvero del Piano Urbanistico Generale merita solo di scomparire.

Ceglie Messapica è l’unico Comune in Italia a non avere il P.U.G.!

La bellissima foto qua sotto è di Lello Bruno e ci racconta la luce, la storia e l’incanto della Valle D’Itria. Nel caso specifico uno dei borghi più belli d’Italia: Cisternino!

Intanto le esternazioni del redivivo Cav. Giuseppe Elia (sindaco ottocentesco di Ceglie) le puoi leggere e commentare cliccando il bottone in alto a sinistra.

Quello che gli altri non dicono

o che non hanno il coraggio di dire pubblicamente.

Vito Argentieri è l’alter ego dell’anonimo internettiano. Lui su facebook sta spopolando ed è diventato un mito nella nostra comunità. Dice pane al pane e vino al vino. -Caro Vito, non ti curar degli otto “mi piace” dedicati a chi vuole educarti, siamo in tantissimi ad apprezzarti ed a stimarti.- Se vuoi andare a trovarlo clicca qui.

Nel paese della Zecchinetta, delle macchinette, del gratta e vinci, del lotto istantaneo, immediato, tutto subito, voglio i soldi mi servono, devo puntare, dammi i soldi nonna sennò ti spacco la faccia… voglio i soldi, i soldi! I SOLDI!

Ebbene in un paese come questo chiunque si permette di usare la democrazia della comunicazione diventa un corpo estraneo in questo tessuto sociale sempre più degradato e che si compiace di esserlo.

Anche i biscazzieri votano!

Questa maledetta storia delle auto bruciate agli amministratori a Brindisi e Provincia sta diventando incontrollabile. Ecco qua sotto una bruttissima discussione nata su facebook. In questo caso sotto attacco è Ciro Argese che si era permesso di esprimere solidarietà alla Consigliere Comunale di Carovigno Graziana Zaira Lanzillotti. Leggete un po’…

Ciro

 

Forse è arrivato il tempo di incontrarci un po’ tutti e di analizzare la situazione. 

Ritorna il fantasma del Cavaliere

“Mi piace troppo questa disgraziata Città… mi devo rassegnare!!! Avevo deciso di starmene tranquillo con i miei ricordi e tra i miei fantasmi, visto che Ceglie e i cegliesi sembravano talmente distratti e indifferenti ai disastri che questa amministrazione ha creato…ma non ci riesco!!!
Quindi rassegnatevi…subirete i miei commenti ….sopratutto voi che vi qualificate amministratori senza averne ne’ le qualità ne’ le capacità! Mai comunità venne così perfidamente disgregata e umiliata, mai collettività civica venne straziata nella sua dignità, come è accaduto a Ceglie in questi cinque anni. E avete il coraggio di ripresentarvi?!?! Basta ricattare le persone e voi giovani cegliesi aprite gli occhi e sottraetevi a questa vergogna! Il lavoro a scapito della dignità?!?”

Ritornano i Messapi (ma non a Ceglie!)

2° CONVEGNO delle CITTA’ MESSAPICHE,

 LUNEDI’ 24 NOVEMBRE 2014 – ore 17.00, C/o Palazzo Castromediano – CAVALLINO.

img24

Hallock Holmes?

Ma perchè non lo prendono sul serio?

Tommaso Argentiero Consigliere Comunale è una persona onesta e coraggiosa. Quando vede qualcosa d’irregolare, s’impegna al massimo e a volto scoperto segnale le irregolarità. Stavolta ha scritto a: – Spett. Ispettorato Generale di Finanza – I.G.F. – Ispettore Generale Cap Roma – Spett. Corte dei Conti – Procura Regionale della Puglia  BARI – Spett. Ministero Pubblica Amministrazione e Semplificazione Dipartimento della Funzione Pubblica U.P.P.A  Roma – Spett. S.E. il Prefetto di Brindisi, al Sindaco – al Segretario Generale- al Collegio dei Revisori – al Presidente del Consiglio Comunale di Ceglie Messapica Al Sindaco Comune di Atella (PZ)

Sherlock

Ecco cos’ha scritto oggi.

INFORMATIVA

Oggetto: Convenzione tra i Comuni di Atella(PZ) e Ceglie Messapica(BR) ex art. 14 CCNL

Premesso che:

  • Il Comune di Atella (Pz) con Decreto Sindacale n.11 del 18.09.2013, in base ai commi 1 e 3 dell’art. 110 del D.lgs n. 267/2000 affidava, con Incarico a contratto, al professionista esterno all’ente Dott. Domenico Guidotti la responsabilità del settore Ragioneria e Finanze dal 19.09.2013 al 31.12.2013. Successivamente, in data 23.12.2013, con Decreto Sindacale n. 18, l’incarico a contratto del Dott. Guidotti veniva prorogato per la durata del mandato sindacale in corso;

Considerato che :

  • Il Comune di Ceglie Messapica, senza effettuare alcun avviso di evidenza pubblica ,con nota prot. n.27324 del 28.10.2013, chiedeva al Comune di Atella di voler favorevolmente considerare la possibilità di stipulare apposita convenzione , ex art. 14 CCNL,previo consenso del Dott. Domenico Guidotti, per l’utilizzo, a tempo parziale, dello stesso come Responsabile di Area Economica e Finanziaria presso il Comune di Ceglie Messapica;
  • con Delibera n. 212 del 05.11.2013 la Giunta Comunale di Ceglie Messapica , in seguito all’atto Deliberativo del Comune di Atella (04.11.2013), approvava lo schema di Convenzione per l’utilizzazione presso il Comune di Ceglie M del Dott. Guidotti con decorrenza dal 30.10.2013 al 31.12.2013 ( nota: la decorrenza della convenzione è precedente all’approvazione delle Delibere approvate da parte dei due enti convenzionati );
  • con Delibera n.264 del 24.12.2013 la Giunta Comunale di Ceglie Messapica prorogava i termini dell’incarico a contratto con il dott. Guidotti sino al 31.12.2015 (nota : il mandato sindacale nel Comune di Ceglie Messapica scade a marzo 2014)
  • gli atti amministrativi, realizzati dal Comune di Ceglie Messapica, non evidenziavano che il rapporto di lavoro del Dott. Guidotti con il Comune di Atella era determinato dalla sottoscrizione di un contratto a convenzione in base all’art. 110 del Testo unico degli Enti Locali;
  • gli atti amministrativi realizzati dal Comune di Ceglie, per la stipula della Convenzione, lasciavano intendere,in maniera ingannevole, che il professionista Dott. Guidotti era un dipendente del Comune di Atella.

Tutto ciò premesso e considerato, si ritiene che:

  • l’ex art. 14 del CCNL,personale comparto Regioni – Autonomie Locali si applica al personale assunto presso gli enti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato;
  • Il richiamato art. 14 del CCNL evidenzia la unitarietà e la unicità del rapporto di lavoro con l’ente di appartenenza e chiaramente questo potrebbe non essere determinato da un incarico a contratto in base all’art. 110 del TUEL;
  • la giustificazione della base normativa con cui il Comune di Ceglie Messapica ha stipulato la convenzione per l’utilizzo del Dott. Guidotti potrebbe essere inapplicabile;
  • le Delibere n. 212 del 05.11.2013 e n. 264 del 24.12.2013 potrebbero non avere alcuna efficacia e pertanto nulle;
  • tutti gli atti amministrativi monocratici a firma del Dott. Guidott, realizzati presso il Comune di Ceglie Messapica, potrebbero essere a rischio di annullamento se verificata la non legittimità dell’incarico ottenuto;

Alla luce di quanto esposto,

si chiede,considerata la grave situazione che si potrebbe determinare presso il Comune di Ceglie Messapico in seguito agli atti amministrativi esposti con la presente informativa , un Vostro intervento urgente di verifica delle eventuali illegittimità amministrative con possibile e conseguente danno erariale .

Ma forse mi sbaglio…

Ho un po’ di dimistichezza con con la legislazione tributaria relativa agli immobili e quindi leggendo questo articolo apparso su Il Sole 24Ore mi sono allarmato, potremmo passare un Natale freddo e senza soldi perchè SAREMO COSTRETTI A PAGARE PER IL 2014 ANCHE L’IMU SUI TERRENI! A quanto sembra Ceglie non dovrebbe più essere inserito nell’elenco ISTAT dei comuni esentati.

“L’esenzione IMU totale per i terreni è destinata a rimanere solo in 1.578 Comuni, invece dei 3.524 attuali: altri 2.568 saranno invece caratterizzati da un’esenzione parziale, limitata ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali. Il cambio di regole, scritto in un decreto dell’Economia che sta per essere pubblicato, si applica già dal 2014, per cui i proprietari dovranno pagare entro il 16 dicembre l’imposta di tutto l’anno.” Leggi tutto qui.

Il sito della Camera dei Deputati ce lo spiega meglio… si fa per dire (clicca qui)

IMURTH