Per sdrammatizzare un po’…


 

Avevamo ragione!

Il rendiconto  2014 presentato dalla giunta Caroli era pieno di somme in entrate sovrastimate, entrate “gonfiate” che non rappresentano nel concreto effettive risorse a disposizione per l’ente, entrante con incerta esigibilità.

Hanno speso tutto per illudere i cittadini. Hanno fatto i cantieri con i soldi che non avevano. Hanno fatto assunzioni interinali che non si potevano fare.

Hanno fatto affidamenti diretti all’insegna della logica clientelare. Oggi la loro incapacità amministrativa è ufficialmente certificata dal PARERE NON FAVOREVOLE all’approvazione del rendiconto 2014 espresso dal collegio dei Revisori dei Conti in data odierna con verbale n. 92 del 26 maggio 2015:

il Collegio dei Revisori nel ritenere che le entrate di cui al capitolo 003140 “Sanzioni violazione codice della strada”  sono sovrastimate e che le entrate di cui all’articolo 003800 “Introiti e Rimborsi Diversi” non soddisfano i requisiti di cui all’art. 179 del TUEL, esprime parere non favorevole all’approvazione del rendiconto 2014

Tutto quello che avevamo denunciato al Prefetto di Brindisi e in ripetuti confronti televisivi con Caroli, risulta purtroppo drammaticamente confermato. Ribadiamo la necessità di una verifica totale delle reali condizioni delle casse comunali che avvieremo con urgenza al momento del nostro insediamento. Ciò conferma la necessità di una svolta della politica amministrativa della città con la rottamazione di questo Sindaco e di questa giunta e l’avvio di una fase nuova della trasparenza, della legalità, del merito e della crescita.

I consiglieri comunali della coalizione a sostegno del candidato Sindaco Angelo PERRINO Giovanni GIANFREDA Fabrizio GATTI Gianpiero GALLONE Danilo D’IPPOLITO Antonio PICCOLI.



Perrino e Maradona

Perrino e Maradona

 

Comunicato stampa.

Mercoledi 27 maggio 2015 ore 17,30 presso il Banana Club (Contrada Montevicoli), PARTITA DI CALCIO tra tutti i canditati a sostegno di Angelo Maria Perrino Sindaco di Ceglie Messapica.

Nell’occasione interverrà Silvio Ceci commercialista milanese che recentemente in qualità di fiscalista ha difeso con successo in vertenze di fronte al fisco in particolare Equitalia e Agenzia Entrate – personaggi delle imprese sport e spettacolo. Si batte da anni per un Fisco Giusto e contro l’imperare degli sprechi e della spesa pubblica dello Stato delle Regioni e dei Comuni.

SORPRESA DELLA SERATA sarà la consegna con dedica della Maglia Mundial 86, meglio conosciuta “MANOS DE DIOS”, di Diego Armando MARADONA.
Ceglie in Goal con Perrino Sindaco Goleador !!!!!!!!

L’Anti-teatro.


Gli antichi Messapi non erano fessi!

Sapevano benissimo che in quel luogo non si poteva realizzare nessun anfiteatro per tantissimi motivi.

Neanche i pianificatori regionali sono fessi.

Hanno analizzato l’orografia del terreno ed hanno vincolato idrogeologicamente il sito.

Questa foto è stata scattata dopo quindici minuti di pioggia.

Acquazzone

Non intercettato!

 

Intercettati milioni e milioni di finanziamenti...“, “Ceglie rivoltata come un guanto“…,   “più pulmini e più affidamenti diretti per tutti”  e…  chi più ne ha più ne metta. Intanto il nostro meraviglioso Comune che ha l’onore di ospitare Kean Etro, ha perso un’occasione storica! Ora Etro guarda a Martina Franca, loda Cisternino, Alberobello e Locorotondo e

NON PARLA PIU’ DI CEGLIE MESSAPICA!

Qui puoi leggere l’articolo integrale del Sole 24 Ore

Etro

Eppure poco tempo fa ci aveva fatto questo meraviglioso regalo!

Non solo facebook e televisione.


E dopo i comizi, tutti sul Diavoletto a commentare … garbatamente!

Tutti in piazza

In questa campagna elettorale i quattro schieramenti

si stanno impegnando anche nei comizi di quartiere.

Comizi


 

Comunicato stampa

Un comune completamente isolato e alla deriva.

L’amministrazione Caroli continua a perseverare nella disorganizzazione, nella confusione e nel disservizio più totale.

Da giorni il comune è completamente isolato telefonicamente. I cittadini, o gli altri enti e le istituzioni, le forze dell’ordine, non riescono più a chiamare e a mettersi in contatto con alcun ufficio. Il centralino non esiste più. Gli stessi uffici interni non riesco più ad effettuare alcuna telefonata all’esterno. I numeri indicati sul sito istituzionali vengono indicati come numeri inesistenti.

La stessa Prefettura non riesce a comunicare con l’ufficio elettorale, in un periodo questo pre-elettorale dove è assolutamente indispensabile mantenere un contatto diretto e costante per il normale e corretto espletamento delle attività elettorali.

Questa è la “nuova” politica dell’innovazione tecnologica, della trasparenza, dei servizi al cittadino con cui si conclude amaramente questa amministrazione Caroli.

Un’amministrazione che non consente accesso agli atti, un’amministrazione che non consente di telefonare agli uffici, un’amministrazione che oscura i dati del bilancio è un amministrazione che non può e non deve governare un paese, per il bene di Ceglie e dei Cegliesi.

In una fase dove tutte le amministrazioni guardano al futuro, si “aprono” ai cittadini, si rendono trasparenti e rendono il cittadino come parte attiva e partecipe della vita amministrativa, l’amministrazione Caroli ha considerato invece il cittadino a servizio del comune, trasformando la politica della trasparenza in politica dell’oscurantismo e della disinformazione. 

I consiglieri comunali della coalizione a sostegno del candidato Sindaco Angelo PERRINO


Una guerra civile tra poveri a Ceglie MessapicaSavonarola

Qualche giorno fa, stavo parlando con un signore della situazione politica a Ceglie, quando a un certo punto arriviamo a parlare delle assunzioni fatte al Comune da parte dell’Amministrazione Caroli e, di fronte alla mia perplessità e all’idea che siamo di fronte a un’ingiustizia verso altri ragazzi più meritevoli, il mio interlocutore dice:” mia figlia è laureata in”y” , è stata assunta al Comune nell’ufficio “x” dove ha lavorato per due anni; non mi piacciono questi attacchi che certi fanno ai ragazzi come mia figlia, in fondo guadagnava solo “tot” .
Qualche settimana fa, su Facebook un altro signore afferma, anche egli rivolto a chi come me considera un’ingiustizia verso i più meritevoli le assunzioni fatte per chiamata diretta, senza uno straccio di selezione :”state scatenando una guerra tra poveri”.
A tutti coloro i quali vedono una guerra tra poveri in questa vicenda, dico che essi hanno ragione, commettono un solo errore, un errore grande quanto il Municipio, infatti sbagliano il bersaglio della loro pur giusta critica, a dire il vero spesso interessata, e si perché a scatenare la guerra tra poveri sono stati il Sindaco Luigi Caroli e la sua Amministrazione; sarebbe stato sufficiente assumere avendo bene in mente il merito e non il favore, il curriculum e non la clientela, la giustizia invece della ingiustizia.

 

Firmato: Vito Argentieri

Nel nome di Emiliano

Ma secondo voi queste Regionali hanno il sapore della Democrazia? La candidatura di Emiliano mi sembra un’imposizione ed ha un qualcosa di Messianico e di ecumenico. Tutti sono con lui, dai Comunisti ai Fascisti passando per gli Ostunesi che addirittura hanno due candidati alle Regionali e secondo loro vinceranno entrambi.

Gotico Ostunese 2

Domenico Tanzarella il non più Sindaco di Ostuni dichiara con modestia di NON ESSERE UNO QUALUNQUE. Vedremo…